martedì 23 dicembre 2008

TANTI AUGURI

DALL'INIZIO DELL'ANNO, PER LAVORO, CI SONO STATI:
  • 1.029 MORTI;
  • 1.029.912 INFORTUNI;
  • 25.747 INVALIDI.

NON E' GIUSTO CHE LO STATO NON FACCIA MORIRE CHI SI TROVA DA VENT'ANNI IN STATO VEGETATIVO E NON IMPEDISCA UNA CARNEFICINA DEL GENERE.

CI "VEDIAMO" IL 7 GENNAIO 2009: TANTI AUGURI!

giovedì 18 dicembre 2008

QUESTIONE MORALE: QUESTA SCONOSCIUTA!

UNA VOLTA ERA DIVERSO! UNA VOLTA ERA NATURALE E INTELLETTUALMENTE ONESTO DICHIARARE LA SUPERIORITA’ MORALE DEL PCI, DEL MAGGIOR PARTITO DI SINISTRA. UN TEMPO BERLINGUER POTEVA PARLARE GIUSTAMENTE DI QUESTIONE MORALE SENZA INCORRERE NEL PERICOLO DI SUBIRE “INSEGNAMENTI” DA ALCUNO. UNA VOLTA… PURTROPPO! OGGI E’ DIVERSO. OGGI IL PD SI TROVA NELL’OCCHIO DEL CICLONE GIUDIZIARIO SENZA CHE NESSUNO AVVERTA L’ESIGENZA DI DIMETTERSI. PRENDIAMO IL CASO IERVOLINO, AD ESEMPIO. E’ GIUSTIFICABILE DICHIARARSI ESTRANEI AI FATTI? SE I MEMBRI DELLA GIUNTA CHE DIRIGI AVESSERO COMPIUTO ATTI ILLECITI E’ MENO GRAVE NON AVER SAPUTO CONTROLLARE IL LORO OPERATO? LO STESSO DI PIETRO CHE ESCE DA TUTTE LE GIUNTE DELLA CAMPANIA NON DA’ UN SEGNALE POSITIVO, E’ SOLTANTO UN ATTO DI DEMAGOGIA CHE NON RENDE SERVIZIO ALLA DEMOCRAZIA. CI SI PUO’ ACCONTENTARE DEL 15% IN ABRUZZO? MA COME POSSIAMO PENSARE DI CONTRASTARE L’IMMORALITA’ DI BERLUSCONI?

mercoledì 3 dicembre 2008

DIFENDIAMO I RICCHI... AMMAZZIAMO I POVERI!

NON CI ERANO RIUSCITI I PRECARI, LA TUTELA DEI DIRITTI CIVILI E INDIVIDUALI, NON CI SONO RIUSCITI I MORTI SUL LAVORO, NE’ LA POVERTA’ DILAGANTE. A RICOMPATTARE IL PARTITO DEMOCRATICO E’ STATA LA TUTELA DEGLI INTERESSI DI MURDOCK. TROVO INGIUSTO CHE SKY DEBBA USUFRUIRE DI UN’IVA AGEVOLATA, MA TROVO ANCORA PIU’ INGIUSTO CHE UN INCREMENTO DELL’IMPOSTA DEBBA IMPORLO UN DIRETTO CONCORRENTE. IL PROBLEMA E’ A MONTE, IL PROBLEMA E’ STATA LA MANCATA REGOLAMENTAZIONE DEL CONFLITTO DI INTERESSI QUANDO SI ERA AL GOVERNO. ORA NON SI PUO’ FARE UNA CROCIATA A TUTELA DEGLI INTERESSI DI UN MAGNATE AUSTRALIANO. TACETE E PENSATE AGLI ERRORI COMPIUTI!

venerdì 28 novembre 2008

IL QUI PRO QUO DI BERLUSCONI

UN’UNICA MISURA POTEVA PORRE UN FRENO A QUESTA SITUAZIONE DI EMERGENZA ECONOMICA IN ITALIA: LA DETASSAZIONE DELLE TREDICESIME. PURTROPPO IL GOVERNO BERLUSCONI, PUR APPREZZANDOLA, NON HA POTUTO PORLA IN ESSERE PERCHE’ TROPPO COSTOSA. PECCATO CHE LA RINUNCIA AL SALVATAGGIO (REGALO ALLA CONFINDUSTRIA) DELL’ALITALIA AVREBBE POTUTO FORNIRE LE RISORSE NECESSARIE, SE SOLO SI FOSSE ACCETTATA L’OFFERTA AIR FRANCE, MIGLIORE SU TUTTI I FRONTI. E’ L’ITALIA, E NESSUNO DICE NIENTE!

mercoledì 26 novembre 2008

GIOVANNI XXIII CHIESE LA TESSERA DEL PCI!

NON SANNO PIU’ A COSA AGGRAPPARSI PUR DI FARE OPERA DI PROSELITISMO. MONSIGNOR DE MAGISTRIS, PROPENITENZIERE EMERITO DEL VATICANO, HA DICHIARATO CHE IL FONDATORE DL PCI ANTONIO GRAMSCI DURANTE LA SUA ULTIMA MALATTIA SI RIAVVICINO' ALLA RELIGIONE MORENDO CON I SACRAMENTI. A PARTE IL FATTO CHE NON REPUTO GIUSTO PUBBLICIZZARE UN AVVENIMENTO SIMILE, MA TROVO SBAGLIATO IL MODO: E’ COME SE DICESSI CHE GIOVANNI XXIII, IL PAPA BUONO, ABBIA CHIESTO LA TESSERA DEL PCI PRIMA DI SPIRARE O CHE PIO XII ABBIA SEMPRE PALESATO LE SUE IDEE FASCISTE ALLE SUORE CHE LO ASSISTEVANO. QUALE VALENZA PUBBLICA PUO’ AVERE UN GESTO CHE, SE FOSSE STATO COMPIUTO, APPARTIENE ESCLUSIVAMENTE ALLA COSCIENZA PERSONALE? E’ UN GIOCO SPORCO TENTARE DI DIMOSTRARE CHE ALLA FINE TUTTI ACCETTIAMO L’ESISTENZA DI UN ESSERE SUPERIORE E LA CHIESA IN QUESTO E’ SPECIALISTA.

lunedì 24 novembre 2008

UN PARTITO NATO VECCHIO

SI INSISTEVA TANTO, ALL’ATTO DELLA NASCITA, SULLA POSIZIONE DELL’AGGETTIVO NUOVO: IL PD NON ERA UN NUOVO PARTITO, MA UN PARTITO NUOVO, CIOE’ NON ERA UN ENNESIMO SCHIERAMENTO, MA UNA FORZA MODERNA, LAICA E CAPILLARE NELLA SOCIETA’ ITALIANA. SONO PASSATI SOLO POCHI MESI, MA HA GIA’ DIMOSTRATO TUTTO IL SUO VECCHIUME: NON SI SONO FATTE LE PRIMARIE PER STILARE LE LISTE ELETTORALI ALLE ULTIME ELEZIONI, PORTANDO A SCELTE AZZARDATE COME QUELLA DI VILLARI, DI CUI ANCORA NESSUNO SI E’ ASSUNTO LA RESPONSABILITA’, NON SI SONO FATTE LE PRIMARIE PER SCEGLIERE IL SEGRETARIO DEL LAZIO, CI SI E’ ARENATI NELLA VECCHIA DIATRIBA TRA VELTRONIANI E DALEMIANI CON RISULTATI PESSIMI SULLA TENUTA DEL PARTITO. UN PARTITO VECCHIO, QUINDI, E PRIVO DI CORAGGIO IN SCELTE QUALI IL DIRITTO ALLA VITA E LE COPPIE DI FATTO, SOLO PER CITARE I TEMI PIU’ ATTUALI. OCCORE SUBITO UNA SVOLTA, I MILIONI DI ELETTORI NE HANNO TUTTO IL DIRITTO: UN SUGGERIMENTO? AZZERAMENTO DI TUTTI I VERTICI E PRIMARIE SISTEMATICHE.

giovedì 20 novembre 2008

E VILLARI NON SI DIMISE!

E PRIMA SI RIMETTEVA ALLE DECISIONI DEL PARTITO, POI ATTENDEVA UNA SOLUZIONE CONDIVISA, E ADESSO? CHI RIUSCIRA’ A SCHIODARE IL SENATORE VILLARI DALLA SUA POLTRONA?

LA VICENDA DEL SEN. LATORRE E' RIVELATRICE: BASTA CON LA VECCHIA POLITICA!

L'ANTEFATTO: IL SENATORE LATORRE SCRIVE SUL GIORNALE DELL'ONOREVOLE BOCCHINO, MA NON PER INVITARLO A VERGOGNARSI PER COME STANNO RIDUCENDO L'ITALIA, MA PER ANDARE CONTRO L'ALLEATO DELL'ITALIA DEI VALORI
LA RIVELAZIONE: ANTONELLO PIROSO MOSTRA IL PIZZINO INCRIMINATO
LA CONSEGUENZA: NESSUNA. IL SENATORE LATORRE NON REPUTA OPPORTUNO DOVERSI DIMETTERE

mercoledì 19 novembre 2008

HO SCRITTO UN'E-MAIL AL MIO GIORNALE: "L'UNITA'"

Gentile direzione,
volevo esprimere la mia delusione per non aver letto sulla homepage del sito del giornale notizie sul caso Latorre. Non è così che si costruisce un giornale libero e obiettivo.
Cordialmente.

CUCU', CUCU' LA DEMOCRAZIA NON C'E' PIU'!

DOPO L’ENNESIMA FIGURACCIA IN CAMPO INTERNAZIONALE, BERLUSCONI FA CUCU’ PURE A BALLARO’ E NE HA PER TUTTI, MINACCIA DI DENUNCIA A DI PIETRO IN PRIMIS. NEL CORSO DELLA GIORNATA, OLTRE AL SIMPATICO SIPARIETTO CON LA MERKEL, ANCHE L’ATTO DI ACCUSA AL TG3 REO DI OLTRAGGIARLO OGNI SERA. LA SOLUZIONE? LA PIU’ OVVIA PER UN DEMOCRATICO COME LUI: OSCURARLA, O IN SUBORDINE NON PAGARE IL CANONE (TANTO LA CONVENIENZA E’ TUTTA LA SUA ESSENDO PROPRIETARIO DELLA CONCORRENZA). SI PUO’ DIALOGARE CON UN PERSONAGGIO SIMILE? SI POSSONO INDIVIDUARE SOLUZIONI CONDIVISE CON UN INDIVIDUO CHE IN PIENA CRISI INTERNAZIONALE CONTINUA A SCHERZARE COME SE NULLA SUCCEDESSE INTORNO A LUI? QUANDO INIZIERANNO LE OPPOSIZIONI A FARE SUL SERIO E A DENUNCIARE CHE QUELLO CHE STA PERPETRANDO E’ UN VERO E PROPRIO REGIME E DELLA PEGGIORE SPECIE?

lunedì 17 novembre 2008

SI, E' UN REGIME... E QUESTE SONO LE PROVE!

ORMAI NON SIAMO PIU’ NELLA FASE DEL RISCHIO, ORMAI IN ITALIA SI E’ INSEDIATO UN VERO REGIME E NULLA LASCIA PRESAGIRE CHE SIA DI BREVE DURATA. IN QUALE ALTRA FORMA DI GOVERNO IL PREMIER SCEGLIEREBBE, ANDANDO CONTRO TUTTE LE CONSUETUDINE E LE CONVENIENZE DEL CASO, I SINDACATI CON CUI DIALOGARE E QUELLI DA ESCLUDERE? L’UNITA’ SINDACALE E’ INDISPENSABILE PER POTER RAGGIUNGERE I RISULTATI PIU’ SODDISFACENTI PER I LAVORATORI, SPACCANDO IL FRONTE E’ PIU’ FACILE IMPORRE LA PROPRIA POLITICA, UNILATERALMENTE. IN QUALE ALTRA FORMA DI GOVERNO IL PREMIER SCEGLIEREBBE IL RAPPRESENTANTE DELLE OPPOSIZIONI DA NOMINARE COME PRESIDENTE DI UNA COMMISSIONE BICAMERALE SULLA VIGILANZA DELLA TELEVISIONE PUBBLICA, VICENDA AGGRAVATA DAL FATTO DI ESSERE PROPRIETARIO DELLA CONCORRENZA DELLA STESSA? LA VICENDA DELLA VIGILANZA RAI E’ COMPLESSA OLTRE CHE ESTREMAMENTE GRAVE. SI PUO’ OBIETTARE CHE DI PIETRO POTEVA ESSERE PIU’ MALLEABILE E FORNIRE UNA ROSA DI NOMI TRA CUI SCEGLIERE, MA NON SI PUO’ PRENDERE A PRETESTO LA RINUNCIA DEL CENTRODESTRA AL NOME DI PECORELLA COME MEMBRO DELLA CORTE COSTITUZIONALE. PECORELLA ERA MORALMENTE INCOMPATIBILE ESSENDO UNA LEGGE DI CUI E’ FIRMATARIO AL VAGLIO PROPRIO DELLA CONSULTA. IN PASSATO IL CENTROSINISTRA HA DIGERITO IL NOME DI STORACE NELLA STESSA FUNZIONE, NON CI SONO RAGIONI PER DIRE NO A ORLANDO. IN QUALE ALTRA FORMA DI GOVERNO SI PUO’ SOVVERTIRE LO STATO DI DIRITTO CON LA STESSA TRANQUILLITA’ CON CUI VIENE FATTO NEL NOSTRO PAESE? E’ MAI POSSIBILE CHE PER LA VICENDA DELLA DIAZ SIANO DICHIARATI COLPEVOLI GLI ESECUTORI E RIMANGANO IMPUNITI I MANDANTI? MA DAVVERO DOBBIAMO COMINCIARE A TEMERE DI PARTECIPARE A MANIFESTAZIONI DI PIAZZA PER PAURA DI ESSERE UCCISI COM’E’ CAPITATO AL RAGAZZO CARLO GIULIANI? IN QUALE ALTRA FORMA DI GOVERNO UN PREMIER POTREBBE DARE DEL COGLIONE A CHI NON LO HA VOTATO E UN MINISTRO POTREBBE DICHIARARE CHE TRA I FANNULLONI CI SIANO SOLO GLI APPARTENENTI ALLO SCHIERAMENTO AVVERSO? SI, E’ VERO! SIAMO COGLIONI: CHI ALTRO ACCETTEREBBE TUTTO QUESTO COSI’ PASSIVAMENTE?

mercoledì 12 novembre 2008

CI RISIAMO: LE SOLITE CONTRADDIZIONI DEL VATICANO

CI RISIAMO! IL VATICANO CONTINUA AD AVVERTIRE LA NECESSITA’ DI IMPARTIRE LA SUA MORALE ALL’INTERA NAZIONE. SI POTREBBE OBIETTARE DEL DIRITTO OLTRE CHE DEL DOVERE MORALE DI INTERVENIRE SU UN ARGOMENTO QUALE QUELLO DELLA TUTELA DELLA VITA, MA QUALSIASI OBIEZIONE CADE PER IL FATTO CHE LA CHIESA E’ FINANZIATA DALLO STATO E CIO’ INDUCE QUANTO MENO UN CONFLITTO DI INTERESSI. MA NON BASTA! PUO’ MAI ESSERE DEFINITO OMICIDIO PORRE FINE ALLA VEGETAZIONE DI UNA PERSONA CHE NON TORNERA’ MAI PIU’ A VIVERE? NON E’ ACCANIMENTO TERAPEUTICO QUELLO CHE STANNO PERPETRANDO NEI CONFRONTI DI ELUANA ENGLARO? INOLTRE DIRE CHE LE CURE CHE LA MANTENGONO IN VITA SONO IL FRUTTO DEL DONO DI DIO E QUINDI NON SONO CONTRO NATURA NON CONFLIGGE CON LA CONTRARIETA’ ALLO STUDIO DELL’EMBRIONE E DELLE CELLULE STAMINALI? E’ IL SOLITO CARICO DI CONTRADDIZIONI CHE CARATTERIZZA LA STORIA DELLA CHIESA E CHE HA IMPEDITO UN SANO SVILUPPO LAICO E CIVILE DELLA SOCIETA’ ITALIANA.

martedì 11 novembre 2008

LA STRATEGIA DI UN POLITICO FINE

E’ TROPPO INTELLIGENTE PER NON AVER PONDERATO BENE LE SUE CONSIDERAZIONI. RUTELLI DALLA VITTORIA IN TRENTINO HA CAPITO SOLO L’IMPRESCINDIBILITA’ DI UN’ESTENSIONE DELL’ALLEANZA ALL’UDC DI CASINI: CHE MENTE GENIALE, CHE POLITICO FINE. IN UN ATTIMO HA VISTO IL COMPIMENTO DELLA SUA MISSIONE, QUELLA MISSIONE AFFIDATAGLI DAL PASTORE TEDESCO DI REALIZZARE L’UNITA’ POLITICA DEI CATTOLICI ITALIANI. SE IL PD NON SARA’ MAI UN PARTITO RIFORMISTA NEL SENSO INTRINSECO DEL TERMINE E’ PROPRIO PER LA PRESENZA DI QUESTE CORRENTI AL SUO INTERNO. UN PARTITO RIFORMISTA E’ ESSENZIALMENTE UN PARTITO LAICO E LIBERO DA QUALSIASI CONDIZIONAMENTO, L’EX RADICALE RUTELLI LO VEDE, INVECE, CATTOLICO E INTEGRATO VISCERALMENTE ALLE GERARCHIE VATICANE: NON SARA’ FORSE DI TROPPO?

lunedì 10 novembre 2008

E SE SPOSASSIMO TUTTI SARKOZY?

E ANCHE CARLA BRUNI SI VERGOGNA DI ESSERE ITALIANA E SI ENTUSIASMA PER ESSERE DIVENTATA FRANCESE. LA CARINERIA DI BERLUSCONI NON LE E’ PROPRIO ANDATA A GENIO (COME DARLE TORTO?) E HA SUBITO TROVATO UNA FACILE GIUSTIFICAZIONE ALL’ABIURA DELLA SUA NAZIONALITA’. CHER CARLA’ ANCHE NOI CI VERGOGNIAMO PER SILVIO BERLUSCONI, PER QUELLO CHE E’ E QUELLO CHE DICE, PER QUELLO CHE RAPPRESENTA E PER IL SUO PASSATO, MA STIAMO QUI A CRITICARLO E A COMBATTERLO CON LA NOSTRA RESISTENZA DEMOCRATICA, NON SIAMO SCAPPATI E NON ABBIAMO SPOSATO UN CAPO DEL GOVERNO STRANIERO. A PROPOSITO: COSA PENSA LA NOSTRA BRUNI DELLA DRAMMATICA CONDIZIONE DELLE BANLIEUES PARIGINE? SE NE VERGOGNA? NOI IN QUANTO CITTADINI EUROPEI PROFONDAMENTE!

venerdì 7 novembre 2008

BRUTTO, VECCHIO E BASSO!

CI RISIAMO! PRIMA LE SPARA GROSSE, POI DICE CHE SCHERZAVA E GLI ALTRI A GIUSTIFICARLO. NON VOGLIO ALIMENTARE ANCH’IO STERILI POLEMICHE, PER UNA VOLTA VOGLIO DARGLI RAGIONE: ERA UNA SPIRITOSAGGINE E IL COMMENTO SU OBAMA RIFLETTE IL SUO ANIMO BURLONE! MA NON CREDE BERLUSCONI CHE SIA ORA DI FINIRLA CON QUESTO ATTEGGIAMENTO? NON SI RENDE CONTO CHE COSI’ FACENDO MINA LA CREDIBILITA’ DI UN’INTERA NAZIONE? PRIMA LE CORNA DURANTE UNA SESSIONE EUROPEA, POI L’INCIDENTE DIPLOMATICO CON IL MINISTRO FINLANDESE E ADESSO L’EPISODIO DI IERI. E’ ORA DI FINIRLA CON GLI SCHERZI! NON DICO CHE BISOGNA ASSUMERE SEMPRE E COMUNQUE UN ATTEGGIAMENTO SERIOSO, MA RIDERE IN UNA GIORNATA CHE HA VISTO I QUOTIDIANI TRE MORTI SUL LAVORO O IN CUI HANNO ARRESTATO UNA DONNA INCINTA CHE RUBAVA PER SFAMARSI O NELL’IMPERVERSARE DI UNA CRISI FINANZIARIA INTERNAZIONALE MI PARE QUANTO MENO INOPPORTUNO.

mercoledì 5 novembre 2008

LA GRANDE LEZIONE AMERICANA

C’E’ UNA GRANDE LEZIONE DI DEMOCRAZIA CHE CI HA IMPARTITO IERI L’AMERICA ELETTORALE E NON E’ QUELLA LEGATA AL LORO SISTEMA, CHE PREMIA IL CANDIDATO CHE FA INCETTA DEL VOTO DI GRANDI ELETTORI PIUTTOSTO CHE DI QUELLO POPOLARE, ANZI SE CI PENSIAMO BENE E’ ESSENZIALMENTE ANTIDEMOCRATICO: PERCHE’ IL VOTO DI UN ELETTORE DI UNO STATO DEVE ESSERE PIU’ PESANTE DI QUELLO DI UN ALTRO? LA LEZIONE CE L’HA IMPARTITA INNANZITUTTO McCAIN CHE SUCCESSIVAMENTE ALLA SCONFITTA HA FATTO DICHIARAZIONI MIRANTI ALL’UNITA’, DI RICONOSCIMENTO DELLA SCONFITTA, DI PORTATA STORICA DELL’EVENTO E POI IL POPOLO AMERICANO CHE IN UN MOMENTO DI CRISI ECONOMICA E FINANZIARIA GLOBALE OLTRE CHE INTERNA HA AVUTO IL CORAGGIO DI CAMBIARE, DI PORRE FINE AL MAL GOVERNO REPUBBLICANO DEGLI ULTIMI ANNI. IN ITALIA NON SIAMO STATI CAPACI DI UNA SIMILE REAZIONE. IN ITALIA TOLLERIAMO L’ARROGANZA E L’INCOMPETENZA DI CHI CI GOVERNA. IN ITALIA UN SOTTOSEGRETARIO PUO’ ESSERE ACCUSATO DA PIU’ PENTITI DI COLLUSIONI CON LA CAMORRA SENZA NEANCHE ESSERE SFIORATO DALL’IDEA DI DIMETTERSI, IN ITALIA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PUO’ RAPPRESENTARE UN CONCENTRATO DI POTERE MEDIATICO E FINANZIARIO SENZA PRECEDENTI, SENZA CHE LA MAGGIORANZA DEL PAESE STORCA IL NASO E SE SULLA SUA TESTA PENDONO PIU’ CAPI D’IMPUTAZIONI E’ SOLO PER IL COMPLOTTO DI UN MANIPOLO DI MAGISTRATI ROSSI. E’ UNA GRANDE LEZIONE QUELLA CHE CI HANNO DATO GLI AMERICANI… PECCATO CHE NON LA RECIPIREMO MAI. NO, WE CAN’T!

martedì 4 novembre 2008

L'ALBA DI UN MONDO MIGLIORE

FINALMENTE SIAMO ARRIVATI ALLA FINE! L’ESTENUANTE MARATONA ELETTORALE AMERICANA AVRA’ OGGI IL SUO CULMINE. DA DOMANI IL MONDO POTRA' INIZIARE LA SUA RIPRESA: LA VITTORIA DI BARACK OBAMA, INFATTI, NON AVRA’ INFLUENZE POSITIVE SOLTANTO IN AMERICA, MA VERRA’ VISTA COME UN SIMBOLO DI UN CAMBIAMENTO GLOBALE RAPPRESENTANDO UN’INIEZIONE DI FIDUCIA SU SCALA PLANETARIA. NON STO ESAGERANDO! CREDO CHE LA PRESIDENZA DI BUSH SIA STATA LA PEGGIORE DI SEMPRE NELLA STORIA AMERICANA. EGLI HA CONTRIBUITO AL DISASTRO FINANZIARIO DEL SUO PAESE, CHE OVVIAMENTE SI E’ ESTESO ANCHE IN TUTTI GLI ALTRI; HA COMBATTUTO UNA GUERRA INGIUSTA, COME LO SONO TUTTE, SULLA BASE DI FROTTOLE COLOSSALI SOLO PER PAGARE LA CAMBIALE ALLE LOBBIES CHE LO AVEVANO FAVORITO; HA OSTEGGIATO LA PACIFICAZIONE TRA EBREI E PALESTINESI CON IL SUO APPOGGIO UNILATERALE E INCONDIZIONATO E PIU’ IN GENERALE HA CONTRIBUITO ALLA PERCEZIONE NEGATIVA DELLA CULTURA ARABA; HA RESO QUASI INSANABILE LA FRATTURA FRA LE CLASSI SOCIALI DEL SUO PAESE. SI’, DOMANI IL MONDO SARA’ MIGLIORE… PECCATO CHE DA NOI CI SARA’ SEMPRE BERLUSCONI!

giovedì 30 ottobre 2008

NON MOLLIAMO MAI!

MA SI PUO’ ARRIVARE A CREDERE CHE MIGLIAIA DI STUDENTI OGGI SIANO SCESI IN PIAZZA PERCHE’ SPINTI DALLA DEMAGOGIA DELL’OPPOSIZIONE E PER FAVORIRE I BARONI DELLE UNIVERSITA’? EVIDENTEMENTE SI’ SE CI SI CHIAMA SILVIO BERLUSCONI. GLI STUDENTI NON SONO AMEBE AMORFE CHE SI FANNO ABBINDOLARE DAL PRIMO SAVONAROLA DI PASSAGGIO: LA PSEUDORIFORMA GELMINI E’ UNA LEGGE VERGOGNOSA ADOTTATA CON UN METODO ANCORA PEGGIORE. NON CI VUOLE UN’INTELLIGENZA SPROPORZIONATA PER CAPIRE I MOTIVI DELLA PROTESTA. MA ADESSO CHE FARE? CREDO CHE SIA OPPORTUNO CONTINUARE A MANIFESTARE IL PROPRIO DISSENSO PER UN MODO DI GOVERNARE ARROGANTE, SPOCCHIOSO E ANTIDEMOCRATICO E AL CONTEMPO INIZIARE SUBITO LA RACCOLTA DELLE FIRME PER IL REFERENDUM ABROGATIVO. CORAGGIO RAGAZZI, NON MOLLATE MAI!

mercoledì 29 ottobre 2008

Tristezza va...

IL DECRETO GELMINI E' LEGGE DELLO STATO. LA PROTESTA DEGLI STUDENTI NON HA SORTITO ALCUN EFFETTO E NON E' STATA PRESA MINIMAMENTE IN CONSIDERAZIONE. E' UN GIORNO TRISTE PER LA DEMOCRAZIA.

NO, VELTRONI SI SBAGLIA...

MA L’ITALIA E’ DAVVERO MIGLIORE DI CHI LA GOVERNA? L’INTERROGATIVO E’ STATO RISOLTO POSITIVAMENTE DA WALTER VELTRONI DURANTE LA MANIFESTAZIONE DI SABATO SCORSO, MA IO NUTRO PIU’ DI QUALCHE DUBBIO. CREDO CHE IL GOVERNO SIA DIRETTA ESPRESSIONE DELLA SOCIETA’ CHE RAPPRESENTA, UNA SOCIETA’ IN CUI STA DILAGANDO IL RAZZISMO, COMPROMESSA, EGOISTA. IL FATTO CHE CI SIANO GRANDI INTELLIGENZE, PERSONE CHE SACRIFICANO LA PROPRIA VITA PER RENDERE MIGLIORE QUELLA DEGLI ALTRI NON CAMBIA LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI, UN POPOLO CHE SICURAMENTE E’ CAPACE DI GRANDI GENEROSITA’ IN MOMENTI PARTICOLARI DELLA STORIA, MA CHE CONVIVE SERENAMENTE CON LA CAMORRA E LA MAFIA, CHE HA GIUSTIFICATO LE TANGENTI, CHE SI AFFIDA AL POTENTE DI TURNO PER OTTENERE QUELLO DI CUI ABBISOGNA. UN POPOLO CHE TOLLERA LA PREPOTENZA AL GOVERNO, CHE SUBISCE DI TUTTO PURCHE’ NON SIA TOCCATA DIRETTAMENTE NELLE PROPRIE TASCHE. CI SIAMO ACCORTI DELLA PROTESTA DEGLI STUDENTI SOLO PER I BLOCCHI DEL TRAFFICO E NON PER IL PENSIERO DI QUELLO CHE TROVERANNO I NOSTRI FIGLI. UN POPOLO AMBIGUO CHE VA IN CHIESA LA DOMENICA, MA GUAI A PARLARE DI SOLIDARIETA’ AGLI EXTRACOMUNITARI CHE SONO SOLO UN PERICOLO PER LA NOSTRA SICUREZZA, CHE FA BENEFICENZA A TELETHON, MA GUAI A PARLARE DI CELLULE STAMINALI (PER CARITA’ QUALCUNO IN PIAZZA SAN PIETRO POTREBBE OFFENDERSI). NO, NON SIAMO MIGLIORI DI CHI CI GOVERNA!

martedì 28 ottobre 2008

ROBERTO SAVIANO: RAGAZZO!

C’E’ UNA SOTTILE LINEA DI DEMARCAZIONE TRA UN BRAVO RAGAZZO E UN RAGAZZO SPECIALE. IL PRIMO ASSOLVE CON COSCIENZA AI SUOI DOVERI DI STUDENTE, RISPETTA IL PROSSIMO, MAGARI FA VOLONTARIATO, ESCE CON GLI AMICI, CERCA DI MIGLIORARSI COSTANTEMENTE PER REALIZZARSI, PER FORMARE UNA FAMIGLIA E RENDERLA A SUO MODO UNICA. IL SECONDO E’ ROBERTO SAVIANO. UN RAGAZZO CHE HA RINUNCIATO A VIVERE, A USCIRE CON GLI AMICI MAGARI PER CAZZEGGIARE, AD ANDARE TRANQUILLAMENTE A UN CONCERTO O A BERE UNA BIRRA. E TUTTO QUESTO PER COSA? NON CERTO PER COMBATTERE UNA BATTAGLIA PERSONALE, MA PER RISVEGLIARE LE COSCIENZE, PER DENUNCIARE LE PORCHERIE DELLA SUA TERRA, PER APRIRE GLI OCCHI A TUTTI COLORO CHE NON VOGLIONO VEDERE, NON VOGLIONO SENTIRE, CHE VOGLIONO VIVERE ISOLATI NEL LORO GUSCIO DOMESTICO FOTTENDOSENE DI QUELLO CHE SUCCEDE FUORI. MINISTRO MARONI, E’ VERO NON E’ L’UNICO, MA NON PER QUESTO NON MERITA RISPETTO, PERCHE’ VIVERE CON UNA CONDANNA A MORTE CHE INCOMBE SULLA PROPRIA TESTA E’ COME NON FARLO, PERCHE’ A QUELL’ETA’, ALTRI DOVREBBERO ESSERE I PENSIERI E I PROGETTI. HA SOLO 28 ANNI, RICORDIAMOCELO!

lunedì 27 ottobre 2008

NON SAPER CONTARE...


PENSARE AGLI ALTRI OLTRE CHE A SE STESSI AL FUTURO OLTRE CHE AL PRESENTE

25 OTTOBRE 2008: IL CIRCO MASSIMO GREMITO DI PERSONE CHE MANIFESTANO IL PROPRIO DISSENSO ALLE POLITICHE DEL GOVERNO BERLUSCONI. UN POMERIGGIO DI FESTA, MA SOPRATTUTTO DI SPERANZA. LA SPERANZA E’ QUELLA CHE CI STANNO REGALANDO GLI STUDENTI CHE PROTESTANO CONTRO UNA FINTA RIFORMA CHE IN REALTA’ NASCONDE SOLO TAGLI GENERALIZZATI E SENZA ALCUN CRITERIO, O QUELLA CHE CI REGALA IL GIOVANE SAVIANO O IL SINDACO DI GELA CHE URLANO IL LORO NO CONTRO QUELLA MONTAGNA DI MERDA CHE E’ LA CAMORRA O LA MAFIA, O QUELLA CHE VIENE DAGLI IMMIGRATI REGOLARI CHE VIVONO IN UNA SOCIETA’ RAZZISTA E CHE NON OFFRE LORO ALCUNA OPPORTUNITA’ E RICAMBIANO LAVORANDO SODO E CONFIDANDO IN UN FUTURO DIVERSO. E’ STATO UN POMERIGGIO SPECIALE, CHE PER ALCUNE ORE MI HA RICONCILIATO CON IL MIO PASSATO E MI HA REGALATO EMOZIONI QUASI SOPITE: FORSE C’E’ UNA LUCE IN FONDO A QUESTO TUNNEL, FORSE DAVVERO POSSIAMO CAMBIARE LO STATUS QUO, FORSE DAVVERO LA SINISTRA NON E’ MORTA… E QUASI NON IMPORTA CHE VELTRONI NON L’ABBIA MAI NOMINATA COME NON ABBIA CONDANNATO IL LODO ALFANO, NON E’ IL MOMENTO DI FARE POLEMICHE, E’ IL MOMENTO DI UNIRSI E LOTTARE TUTTI INSIEME PER UN UNICO OBIETTIVO: FARE DELL’ITALIA UN PAESE NORMALE. GRAZIE A TUTTI COLORO CHE NON HANNO PERSO LA SPERANZA!

venerdì 24 ottobre 2008

UN'ALTRA MARCIA INDIETRO... BERLUSCONI SUL SAPERE NON SI SCHERZA!

NON E’ CON GLI INSULTI O CON LE MINACCE DI INVIARE LA POLIZIA CHE RIENTRERA’ LA PROTESTA DEGLI STUDENTI. NON INVESTIRE NEL SAPERE SIGNIFICA NON SCOMMETTERE NEL PROPRIO FUTURO. E’ VERO, PROBABILMENTE CI SONO DEGLI SPRECHI NEL MONDO UNIVERSITARIO, MA NON E’ CON TAGLI MASSICCI CHE SI RENDERA PIU’ EFFICIENTE E SI RAZIONALIZZERA’ L’ISTRUZIONE IN ITALIA. TAGLIAMO TUTTO, MA NON LA SCUOLA, NON L’UNIVERSITA’, NON LA SANITA’: SONO I BENI CHE RENDONO FORTE E SANA UNA SOCIETA’. TAGLIAMO LE PROVINCIE, GLI ENTI INUTILI, I PARLAMENTARI, I SOTTOSEGRETARI, FINANZIAMO LA RICERCA, LO SVILUPPO. E’ COSI’ DIFFICILE “PENSARE AGLI ALTRI OLTRE CHE A SE STESSI, AL FUTURO OLTRE CHE AL PRESENTE”?

giovedì 23 ottobre 2008

BERLUSCONI E LA REPUBBLICA DELLE BANANE

IN UN PAESE NORMALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON MINACCEREBBE DI INVIARE LA POLIZIA NELLE SCUOLE PER RISTABILIRE IL SUO ORDINE;
IN UN PAESE NORMALE LA SPESA PER L’ISTRUZIONE NON VERREBBE MAI TAGLIATA PERCHE’ E’ NELLA SCUOLA E NELLE UNIVERSITA’ CHE SI FORMA IL FUTURO E LO SVILUPPO DI UNA NAZIONE;
IN UN PAESE NORMALE L’OPPOSIZIONE SAREBBE PROPOSITIVA E NON CONSOCIATIVA E CERCHEREBBE DI PARLARE AL PROPRIO ELETTORATO PIUTTOSTO CHE TRANQUILLIZZARE QUELLO AVVERSO;
IN UN PAESE NORMALE LA SINISTRA SIEDEREBBE IN PARLAMENTO, DIFENDEREBBE LE MASSE PRIMA ANCORA CHE UNA BANDIERA O UN’IDEOLOGIA, NON SI SPACCHEREBBE INUTILMENTE, MARCEREBBE COMPATTA VERSO IL SOL DELL’AVVENIRE;
IN UN PAESE NORMALE LA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DALL’OPPOSIZIONE SAREBBE DICHIARATAMENTE ANTIGOVERNATIVA, NON C’E’ NULLA DI MALE ANZI E’ QUELLO CHE CI SI ASPETTA;
IN UN PAESE NORMALE IL CAPO DEL GOVERNO NON DISPORREBBE QUASI INTERAMENTE DEL SISTEMA MEDIATICO, DI UN ENORME POTERE FINANZIARIO, DELLA POSSIBILITA’, DA IMPUTATO, DI MODIFICARE IL SISTEMA GIUDIZIARIO;
IN UN PAESE NORMALE IL CAPO DI UNA COMUNITA’ RELIGIOSA NON AVREBBE IL POTERE CHE DETIENE IN ITALIA IL PASTORE TEDESCO;
IN UN PAESE NORMALE NON CI SAREBBERO 853 MORTI PER LAVORO DALL’INIZIO DELL’ANNO E COMUNQUE QUESTA PIAGA SAREBBE AVVERTITA COME UNA VERGOGNA.
ECCO! L’ASSENZA DI VERGOGNA E’ QUELLA CHE RENDE L’ITALIA UNA REPUBBLICA DELLE BANANE.

lunedì 20 ottobre 2008

CIAO VITTORIO!

I SILENZI DEL PASTORE... GLI SPROLOQUI DI UN FESSO!

DOMENICA STRANA QUELLA APPENA TRASCORSA: IL PASTORE TEDESCO IN VISITA A POMPEI NON HA CONDANNATO APERTAMENTE LA CAMORRA PER NON OFFENDERE TUTTI I CAMPANI ONESTI. BELLA STRONZATA! ALLORA IL MONITO DI GIOVANNI PAOLO II IN SICILIA CONTRO LA MAFIA FU UN ATTO DI SCORTESIA, UN GESTO DA RINNEGARE? LA CAMORRA E' UNA MONTAGNA DI MERDA, BISOGNA AVERE LA VOCE PER GRIDARLO APERTAMENTE E PER AIUTARE TUTTI COLORO CHE LA COMBATTONO, COME LO SCRITTORE ROBERTO SAVIANO, I GIORNALISTI DE "L'ESPRESSO", CHE STANNO DENUNCIANDO INFRUTTUOSAMENTE IL SOTTOSEGRETARIO NICOLA COSENTINO, E COME MILLE ALTRI CITTADINI DELLA CAMPANIA CHE, CASO MAI, SI SONO SENTITI OFFESI PER NON AVERLA SENTITA NOMINARE.
WALTER VELTRONI HA DICHIARATO UFFICIALMENTE CHIUSA L'ALLEANZA CON ANTONIO DI PIETRO E LA SUA ITALIA DEI VALORI. TROPPA DIFFERENZA IN EFFETTI: GLI UNI COLLABORAZIONISTI E INCIUCISTI, GLI ALTRI VERA OPPOSIZIONE. COMPLIMENTI WALTER UN'ALTRA MOSSA CHE RIVELA LA TUA SAGACIA!

giovedì 16 ottobre 2008

NUOVO MONITO DEL PASTORE TEDESCO: IL BUIO DELLA SCIENZA!

ALTRO MONITO DEL PASTORE TEDESCO… QUESTA VOLTA A FINIRE SOTTO LE SUE STRALI E’ STATA LA SCIENZA MODERNA CHE ANZICHE’ IL BENESSERE DELL’UMANITA’ PERSEGUE “IL FACILE GUADAGNO O, PEGGIO ANCORA, L’ARROGANZA DI SOSTITUIRSI AL CREATORE”. QUESTE ILLUMINANTI PAROLE SEGUONO QUELLE PRONUNCIATE SOLO POCHI GIORNI FA IN CUI SI RIBADIVA LA VICINANZA A DIO COME UNICA FORMA DI RICCHEZZA E DI FELICITA’. COME AL SOLITO SONO SEMPRE BELLE AFFERMAZIONI, PECCATO CHE PRONUNCIATE NEL PIENO DEL PECCATO DI INCOERENZA. CREDO CHE SE IN ITALIA ESISTA UN’ISTITUZIONE VISCERALMENTE ATTACCATA AI SOLDI SIA QUELLA CATTOLICA E SE C’E’ UN POTERE CHE SI SOSTITUISCE AL CREATORE SIA QUELLO PONTIFICIO. L’8XMILLE, L’ESENZIONE DELL’ICI, LA MERCIFICAZIONE DEI LUOGHI DI CULTO (SIETE MAI STATI A SAN GIOVANNI ROTONDO?), GLI ESORBITANTI PREZZI SPARATI DAI RICOVERI CURATI DALLE SUORE, LE SCUOLE CATTOLICHE, LO IOR, GLI OBOLI DOMENICALI, I TARIFFARI PER IMPARTIRE TUTTI I SACRAMENTI, CHE COSA SONO SE NON SEGNI TANGIBILI DEL CULTO DEL DIO DENARO PERPETRATO DAI MASSIMI ESPONENTI DELLA CHIESA? NON E’ SOSTITUIRSI A DIO ELEVARSI UN GRADINO SOPRA GLI ALTRI E PONTIFICARE SULLA CULTURA E LA POLITICA DELLA SOCIETA’ IN CUI SI VIVE?

venerdì 10 ottobre 2008

SONO PER TE!


SONO PER TE... AUGURI AMORE!

ALTRO CHE EMERGENZA ECONOMICA... IN ITALIA C'E' UN'EMERGENZA UMANITARIA

NON E’ POSSIBILE! IN ALTRI PAESI QUESTE CIFRE FAREBBERO RABBRIVIDIRE, IN ITALIA, INVECE, RIENTRIAMO SOLO NELLA MEDIA. DALL’INIZIO DELL’ANNO PER LAVORO SONO MORTI 816 PERSONE, ALTRE 816448 SI SONO INFORTUNATE, PIU’ O MENO GRAVEMENTE, E 20411 SONO RIMASTE INVALIDE. IERI ALTRE TRAGEDIE, ANCHE SE COMINCIO A DUBITARE CHE POSSA INTERESSARE QUALCUNO SE NON I FAMILIARI E DONNE E UOMINI DALLA SENSIBILITA’ PIU’ MARCATA. IN PROVINCIA DI MACERATA, UN LAVORATORE AGRICOLO DI 54 ANNI E’ MORTO AFFONDANDO NELLA VASCA DEI LIQUAMI DI UN ALLEVAMENTO DI SUINI. UN OPERAIO E’ MORTO E UN ALTRO E’ RIMASTO FERITO IN UN INCIDENTE AVVENUTO NEI PRESSI DI PAVIA: L’UOMO, DIPENDENTE DI UN’AZIENDA CHE PRODUCE VERNICI, RESINE E DILUENTI, SI SAREBBE CALATO IN UNA CISTERNA VUOTA PER FARE MANUTENZIONE, MA NON SAREBBE PIU’ RIEMERSO, IL SUO COLLEGA CALATOSI PER VERIFICARE LE CONDIZIONI DEL COMPAGNO E’ RIMASTO INTOSSICATO. UN ENNESIMO INCIDENTE MORTALE E’ AVVENUTO A GROSSETO DOVE UN IMPRENDITORE HA PERSO LA VITA CADENDO DA UN CAPANNONE. SONO MORTI ORRIBILI NON SOLO PER LE MODALITA’ CON CUI AVVENGONO, MA ANCHE PER L’INDIFFERENZA CHE RISCONTRANO, IL PROBLEMA E’ CHE ABBIAMO PERSO LA CAPACITA’ DI IMMEDESIMAZIONE... PROVIAMO A PENSARCI OGNI TANTO!

giovedì 9 ottobre 2008

BERLUSCONI E LA CAMBIALE A TANZI, CRAGNOTTI, GERONZI & C.

ECCONE UN’ALTRA! UN’ALTRA LEGGE AD PERSONAM STA PER ESSERE APPROVATA, UN’ALTRA CAMBIALE STA PER ESSERE TRATTA SUI FURBONI DELLA FINANZA ITALIANA. L’ARTICOLO 7BIS DELLA LEGGE DI CONVERSIONE DEL DECRETO ALITALIA MODIFICA LA LEGGE MARZANO SUI SALVATAGGI DELLE GRANDI IMPRESE E QUELLA SUL DIRITTO FALLIMENTARE DEL 1942: IN PRATICA PER ESSERE PERSEGUITI PENALMENTE PER UNA MALA GESTIONE AZIENDALE SARA’ NECESSARIO CHE L’IMPRESA SI TROVI IN STATO DI FALLIMENTO. SE INVECE E’ GUIDATA DA UN COMMISSARIO, E MAGARI VA BENE COME NEL CASO DELLA PARMALAT, NESSUN PUBBLICO MINISTERO POTRA’ METTERE SOTTO PROCESSO CHI HA DETERMINATO LA CRISI. SE LA LEGGE VERRA’ APPROVATA DALLA CAMERA, COME LO E’ STATA DAL SENATO, RAPPRESENTERA’ UNO SCHIAFFO SONORO PER TUTTI I PICCOLI RISPARMIATORI CHE HANNO PERSO I PROPRI CAPITALI INVESTENDO IN BUONA FEDE IN SPAZZATURE CONSIGLIATE DALLE BANCHE E SARA’ UNA CAREZZA PER TUTTI I GENI DELLA FINANZA ITALIANA CHE NELLA LORO INFINITESIMA PARTE HANNO CONTRIBUITO A PORCILIZZARE IL SISTEMA ECONOMICO MONDIALE. UN’ENNESIMA VERGOGNA DI UNA VERGOGNOSA POLITICA.

mercoledì 8 ottobre 2008

QUANDO LA GIUSTIZIA DIVENTA INGIUSTIZIA: LO STRANO CASO DI FRANCESCA MAMBRO

LA NOTIZIA E’ QUESTA, E FA RABBRIVIDIRE PERCHE’ VA AD INSERIRSI IN UN QUADRO GIA’ MACABRO QUAL E’ LA SITUAZIONE ITALIANA: IL TRIBUNALE DI SORVEGLIANZA DI ROMA HA CONCESSO LA LIBERTA’ CONDIZIONATA FINO AL 2013 A FRANCESCA MAMBRO. MA COS’E’ CHE DEVE SUSCITARE TANTO CLAMORE? CERCHIAMO DI RIPERCORRERE BREVEMENTE LA CARRIERA DI QUESTA DONNA:
. 7 MARZO 1979. UN GRUPPO DI ESTREMISTI DI DESTRA, TRA LE QUALI FRANCESCA MAMBRO, PIAZZO’ UNA BOMBA RUDIMENTALE DAVANTI ALLE FINESTRE DEL CIRCOLO CULTURALE FEMMINISTA NEL QUARTIERI PRATI DI ROMA.
. 28 MAGGIO 1980. PARTECIPO’ ALL’ATTENTATO COMPIUTO DAVANTI AL LICEO ROMANO GIULIO CESARE IN CUI FU ASSALITA UNA PATTUGLIA DI VIGILANZA E FU UCCISO L’APPUNTATO DI POLIZIA FRANCESCO EVANGELISTA.
. 23 GIUGNO 1980. FIORAVANTI, MAMBRO E CAVALLINI UCCISERO A ROMA IL SOSTITUTO PROCURATORE MARIO AMATO.
. 2 AGOSTO 1980. UNA BOMBA NELLA SALA DI ASPETTO DI SECONDA CLASSE DELLA STAZIONE DI BOLOGNA UCCISE 85 PERSONE. PER QUESTO FERALE ATTENTATO FURONO CONDANNATI ALL’ERGASTOLO, QUALI ESECUTORI MATERIALI, I TERRORISTI VALERIO FIORAVANTI E FRANCESCA MAMBRO.
. 9 SETTEMBRE 1980. FRANCESCA MAMBRO, SODERINI, VALERIO E CRISTIANO FIORAVANTI UCCISERO FRANCESCO MANGIAMELI, CAMERATA, MA TESTIMONE SCOMODO DELLA STRAGE DI BOLOGNA.
. 5 FEBBRAIO 1981. MENTRE TENTAVA INSIEME A DEI COMPLICI DI RECUPERARE DELLE ARMI GETTATE IN UN CANALE DI PADOVA FU SORPRESA DA UNA GAZZELLA DEI CARABINIERI. NE SEGUI’ UNO SCONTRO A FUOCO NEL QUALE PERIRONO DUE CARABINIERI, ENEA CODOTTO E LUIGI MARONESE RISPETTIVAMENTE DI 25 E 23 ANNI.
. 31 LUGLIO 1981. NELL’AMBITO DI UN REGOLAMENTO DI CONTI ALL’INTERNO DELLA DESTRA EVERSIVA, PARTECIPO’ ALL’UCCISIONE DI GIUSEPPE DE LUCA.
. 30 SETTEMBRE 1981. PARTECIPO’ AL COMMANDO CHE UCCISE MARCO PIZZARI, ESTREMISTA DI DESTRA, PERCHE’ RITENUTO UN “INFAME DELATORE”.
. 21 OTTOBRE 1981. ALCUNI MEMBRI DEI NAR, TRA CUI LA MAMBRO, TESERO A ROMA UN AGGUATO AL CAPITANO DELLA DIGOS FRANCESCO STRAULLU E ALL’AGENTE CIRIACO DI ROMA, UCCIDENDOLI ENTRAMBI.
. 5 MARZO 1982. DURANTE UNA RAPINA A ROMA UCCISE ALESSANDRO CARAVILLANI, IN SEGUITO, FERITA, FU ARRESTATA.
DAL 1998 E’ STATA AMMESSA AL REGIME DI SEMI-LIBERTA’. FRANCESCA MAMBRO E’ STATA RICONOSCIUTA RESPONSABILE COMPLESSIVAMENTE DELL’UCCISIONE DI 96 PERSONE, NON SI PUO’ CHIUDERE UNA STAGIONE, QUELLA DEL TERRORISMO, RINNEGANDO STRAGI E MORTI.

martedì 7 ottobre 2008

NO! NON CI SONO I SOLDI. PECCATO CHE...

NON SONO BASTATI I NUMERI PIU’ GRANDI DI TUTTA LA STORIA REPUBBLICANA! PER APPROVARE LO SCEMPIO DELLA GELMINI E’ STATO NECESSARIO IL SESTO VOTO DI FIDUCIA DALL’INIZIO DELLA LEGISLATURA. NON POTEVA ESSERE DIVERSAMENTE, DAL MOMENTO CHE SI DISEGNA UN SISTEMA SCOLASTICO ANTIQUATO, DOZZINALE, INCOERENTE CON LE NUOVE ESIGENZE SOCIALI: IL MAESTRO UNICO, IL VOTO IN CONDOTTA, IL GREMBIULINO, L’ABOLIZIONE DELL’ORARIO PROLUNGATO SONO QUESTE LE MISURE CHE ANDRANNO A IMPOVERIRE LA NOSTRA SOCIETA’, PERCHE’ NON INVESTIRE NELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SIGNIFICA NON SCOMMETTERE SUL PROPRIO FUTURO, E NON E’ UNO SLOGAN. MA NON BASTA! LA MINISTRA DALLA PENNA ROSSA HA VOLUTO OTTIMIZZARE IL SUO CAPOLAVORO PREVEDENDO IL BLOCCO DEL TURN OVER PER GLI 87000 PENSIONANDI E LA MANCATA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OLTRE 200 MILA PRECARI. NO! NON CI SONO SOLDI, GLI ULTIMI SONO STATI SPESI PER LE LAVAGNE: A PARTIRE DA NOVEMBRE VERRANNO DISTRIBUITE 10 MILA LAVAGNE INTERATTIVE MULTIMEDIALI CON UN INVESTIMENTO DI 20 MILIONI DI EURO E ALTRI 10 MILIONI DI EURO SARANNO SPESI NEL 2009 PER LA STESSA FINALITA’. NON C’E’ CHE DIRE, LA SCUOLA BERLUSCONIANA SI MISURERA’ SEMPRE PIU’ IN BYTES E SEMPRE MENO IN CONOSCENZA.

lunedì 6 ottobre 2008

MA VELTRONI CI CREDE SUL SERIO?

COMINCIO A DUBITARE CHE CI CREDA SUL SERIO! VELTRONI CONTINUA A DICHIARARE CHE BERLUSCONI SIA INFASTIDITO DALL’OPPOSIZIONE, VIENE DA CHIEDERGLI: QUALE? LA POLITICA ITALIANA STA SOFFRENDO PROPRIO PER L’ASSENZA DI UNA SERIA OPPOSIZIONE. RIFORME COME QUELLA PROMOSSA DALLA GELMINI, LA VERGOGNA DEL LODO ALFANO O PIU’ IN GENERALE TUTTE LE DICHIARAZIONI DELLO PSICONANO SUL PENSIERO UNICO AVREBBERO MERITATO BEN ALTRE RISPOSTE. INVECE NO! SI CERCA SEMPRE LA CONCILIAZIONE, L’ACCORDO, LA CONCORDIA. NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI, IN CAMPAGNA ELETTORALE ERA FIN TROPPO CHIARO CHE SAREMMO ARRIVATI A QUESTO PUNTO E NONOSTANTE TUTTO E’ STATO VOTATO A DISCAPITO DELLA SINISTRA. CE LO MERITIAMO!

venerdì 3 ottobre 2008

VERGOGNAMOCENE

A POCHI GIORNI DAL PESTAGGIO DEL GIOVANE GHANESE A PARMA DA PARTE DEI VIGILI URBANI, ALTRI DUE GRAVI EPISODI DIMOSTRANO LA DIFFUSIONE DEL RAZZISMO NELLA NOSTRA SOCIETA’: UN AMBULANTE SENEGALESE E’ STATO PICCHIATO IN UN MERCATO DI MILANO DA UN BASTARDO ITALIANO CON UNA MAZZA DA BASEBALL; A ROMA UN RAGAZZO CINESE E’ STATO PESTATO A SANGUE DA UN BRANCO DI VIGLIACCHI ITALIANI, RESPONSABILI DI UN EPISODIO SIMILE APPENA LUNEDI’ SCORSO. COME DIRE: IL RAZZISMO IN SALSA NOSTRANA NON CONOSCE CONFINI, PARTE DAL NORD, PASSA DAL CENTRO E PROSEGUE AL SUD (PENSIAMO ALLA STRAGE DI CASTEL VOLTURNO).
COME NON CONOSCE CONFINE UN’ALTRA STRAGE: QUELLA DEI MORTI SUL LAVORO. IERI ABBIAMO TOCCATO QUOTA 796. 3 OPERAI SONO CADUTI DA UNA QUARANTINA DI METRI PER IL CEDIMENTO DI UNA PIATTAFORMA SULLA QUALE ERANO SALITI PER COSTRUIRE UN PILONE DI UN VIADOTTO DELLA VARIANTE DI VALICO DELL’A1, A BARBERINO DEL MUGELLO. A BASTIA UMBRA UN UOMO E’ MORTO SCHIACCIATO DA UN CARROPONTE TELESCOPICO. A GENOVA, NINO EMILIANO CASSOLA E’ MORTO CADENDO IN UN POZZO PER L’ESTRAZIONE DI BIOGAS.
DUE FENOMENI CHE FANNO CHIARAMENTE CAPIRE L’INVOLUZIONE DELLA SOCIETA’ ITALIANA E DI CUI TUTTI DOVREMMO VERGOGNARCENE.

giovedì 2 ottobre 2008

VAFFANCULO ITALIA!

793 MORTI PER LAVORO DALL’INIZIO DELL’ANNO E SI RICHIEDONO LEGGI PIU’ RIGOROSE SOLO QUANDO CI SONO EVENTI PIU’ DRAMMATICI CHE TOCCANO LA SENSIBILITA’ COLLETTIVA DELLA NAZIONE, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… UN CAPO DEL GOVERNO CHE E’ IL SIMBOLO DEL CONFLITTO DI INTERESSE, CHE HA TELEVISIONI, GIORNALI, ASSICURAZIONI, BANCHE, SOCIETA’ IMMOBILIARI, CASE EDITRICI, SQUADRE DI CALCIO, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… FATTO ANCORA PIU’ GRAVE CHE NONOSTANTE I NUMEROSI CAPI D’IMPUTAZIONE CHE GLI SONO ADDEBITATI PUO’ IMPUNEMENTE DISEGNARE IL SISTEMA GIUDIZIARIO ITALIANO, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… L’ULTIMA DELLE LEGGI VERGOGNA: IL LODO ALFANO. SI RENDONO IMPUNITE ALCUNE PERSONE PER IL SOLO FATTO DI AVERE UNA CARICA ISTITUZIONALE. E’ UNA LEGGE PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE, EPPURE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UNO DEGLI IMPUNIBILI, LA FIRMA, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… SOUBRETTE E STARLETTE ELEVATE A RANGO DI MINISTRI DELLA REPUBBLICA CHE VOGLIONO RIVOLUZIONARE IL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO PORTANDOLO INDIETRO DI ANNI LUCE E TAGLIANDONE I FONDI PESANTEMENTE, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… LO STATO SI ACCOLLA I DEBITI MILIONARI DI ALITALIA, REGALANDO LA PARTE BUONA DELLA SOCIETA’ A UN GRUPPO DI EMISSARI DELLA CONFINDUSTRIA, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… EPISODI DI RAZZISMO STRISCIANTE E DILAGANTE SI STANNO MANIFESTANDO NELLA NOSTRA SOCIETA’, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… UNA LEGGE INFAME DISCIPLINA IL MERCATO DEL LAVORO RENDENDO ALLA STREGUA DI SCHIAVI TUTTI I PRECARI CHE SONO PRIVATI ANCHE DELLA POSSIBILITA’ DI PROTESTA, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
... UN PONTEFICE CHE ANZICHE' OCCUPARSI DEI NUMEROSI PROBLEMI DELLA SUA CHIESA, TROVA SEMPRE IL TEMPO DI DIRE LA SUA SULLE VICENDE POLITICHE E SOCIALI DEL NOSTRO PAESE, E NESSUNO TROVA NULLA DA DIRE...
… ABBIAMO L’OPPOSIZIONE PIU’ CONSOCIATIVA, PIU’ ACCONDISCENDENTE, MENO COERENTE DELLA STORIA REPUBBLICANA, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE…
… CI GOVERNA BERLUSCONI E NON ABBIAMO PIU’ LA SINISTRA RAPPRESENTATA NELLE ISTITUZIONI, E NESSUNO TROVA NULLA DA RIDIRE.
IO CE L'HO UNA COSA DA DIRE: VAFFANCULO ITALIA!

mercoledì 1 ottobre 2008

E' NATA... FINALMENTE!

E’ NATA FINALMENTE! IN ITALIA AVEVAMO PROPRIO BISOGNO DI UNA NUOVA CORRENTE ALL’INTERNO DELLO SCONQUASSATO PD. L’ASSOCIAZIONE “PER – PERSONE E RETI” NASCE PER SALVAGUARDARE LA LAICITA’ DELLO STATO, PECCATO CHE DI LAICO ABBIA SOLO LE INTENZIONI. ORMAI POSSIAMO DIRLO SENZA PAURE DI SMENTITE: IL PARTITO DEMOCRATICO ESPRIME LA PEGGIORE OPPOSIZIONE NELLA STORIA REPUBBLICANA, LA PIU’ CONSOCIATIVA, LA PIU’ INFLUENZATA DALLE DINAMICHE DELLA MAGGIORANZA. NON ESPRIME ALCUNA INNOVAZIONE, NON SONO NUOVI NEANCHE NEL NOME, E DIRE CHE DI MOTIVI PER ESSERE ESTREMISTI E RADICALI CE NE SAREBBERO A IOSA, MA ORMAI SI ACCETTA TUTTO PASSIVAMENTE E TRE RETI TELEVISIVE E UNA SEQUENZA DI GIORNALI, ANZI DI FATTO IL CONTROLLO DEI MASS MEDIA, FANNO PASSARE PER BUONO UN GOVERNO SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO. TACI VELTRONI, TACI… CONTINUA A TACERE!

UNO SPETTRO SI AGGIRA PER L'ITALIA

UNO SPETTRO SI AGGIRA PER L’ITALIA, E’ UNO SPETTRO TERRIFICANTE CHE ANNULLA L’UMANITA’ DELLA NOSTRA SOCIETA’, COSI’ CHIUSA IN SE STESSA DA RIFIUTARE TUTTO CIO’ CHE E’ DIVERSO. E’ UNO SPETTRO ABBIETTO CHE DOVREBBE ANNULLARSI IN UNA CULTURA APERTA E LIBERA COME DICHIARANO CHE SIA LA NOSTRA. IL RAZZISMO E’ UNA VERGOGNA, UN MALE CHE DIFFICILMENTE RIUSCIREMO A ESTIRPARE, UNA PIAGA CHE UMILIA LE NOSTRE MEMBRA SOPRATTUTTO QUANDO E’ PERPETRATO DALLE ISTITUZIONI, COME RIVELA LA RECENTE VICENDA PARMIGGIANA. E’ TANTO PIU’ TERRIFICANTE QUANTO PIU’ PORTATO AVANTI DA PICCOLI GESTI QUOTIDIANI: RIFIUTARSI DI PRENDERE POSTO SU UN BUS PERCHE’ C’E’ UNA PERSONA CON IL COLORE DELLA PELLE DIVERSO DAL NOSTRO, NON PRESTARE SOCCORSO AD UNA PERSONA IN DIFFICOLTA’ PER LO STESSO MOTIVO, DISINFETTARE I VAGONI DI UN TRENO PERCHE’ OCCUPATI DA NIGERIANE (SONO RAZZISTA ANCH’IO, A ME FAREBBE SCHIFO SEDERE VICINO A BORGHEZIO). LE COLPE SONO TANTE E SONO DA INDIVIDUARE INNANZITUTTO IN NOI STESSI, E’ UN TUMORE ATAVICO, UN VIRUS INESTIRPABILE CHE NE’ IL VATICANO, NE’ LO STATO HANNO INTERESSE E VOGLIA DI CURARE.

martedì 30 settembre 2008

HO PERSO LE PAROLE...

HO AVUTO NOTEVOLI DIFFICOLTA' A CAPIRE IL PERCHE' DELLA FIRMA SUL LODO ALFANO, ANZI LO CONFESSO: NON L'HO ANCORA CAPITO, MA TROVO ASSOLUTAMENTE INSPIEGABILE LE GIUSTIFICAZIONI CHE HA DATO SUI TAGLI ALLA SCUOLA. CREDO CHE L'ARRETRATEZZA CULTURALE ED ECONOMICA DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE IN ITALIA SIA A LIVELLI ALLARMANTI. SI VUOLE RISPARMIARE? NON BISOGNA FARE GRANDI COSE: TAGLIARE, TAGLIARE E ANCORA TAGLIARE I COSTI DELLA POLITICA, MA SOSTANZIALMENTE E NON CON OPERAZIONI DI FACCIATA PER DIMOSTRARE CHE QUALCOSA SI STIA FACENDO. SI TAGLIANO LA SCUOLA E LA SANITA' (A ROMA STANNO CHIUDENDO 3 GRANDI OSPEDALI E NUMEROSE CONVENZIONI NON VERRANNO RINNOVATE) PERO' POI CI SI ACCOLLANO I DEBITI MILIONARI DELL'ALITALIA PER REGALARE LA PARTE SANA DELLA COMPAGNIA DI BANDIERA A UN GRUPPO DI EMISSARI DI CONFINDUSTRIA. NO PRESIDENTE, NON LA CAPISCO E SOPRATTUTTO NON LA CONDIVIDO PIU'!

venerdì 26 settembre 2008

MENO MALE CHE C'E' LUI!

LA COSA PIU' PATETICA DELLA GIORNATA DI IERI E' STATA SENTIRE VELTRONI CHE SI ARROGAVA IL MERITO DI AVER RISOLTO LA VICENDA ALITALIA. ECCONE UN ALTRO: IN ITALIA C'E' UNA SOVRABBONDANZA DI SALVATORI DELLA PATRIA, PECCATO CHE LO SIANO SOLO SULLA CARTA! MA CHE DOBBIAMO CONCLUDERE? CHE SE L'ITALIA CONTINUERA' AD AVERE UNA COMPAGNIA CHE ERA DESTINATA AL FALLIMENTO E SE LA CAI HA AVUTO LA POSSIBILITA' DI ACQUISTARE UNA SOCIETA' RISANATA, MENTRE IL PASSIVO SARA' A CARICO DELLA COLLETTIVITA', DOVREMMO RINGRAZIARE L'ON. VELTRONI E IL MINISTRO OMBRA DEL LAVORO COLANINNO FIGLIO DEL PRESIDENTE DELLA CAI. ALLA FACCIA DEI CONFLITTI DI INTERESSE!

venerdì 19 settembre 2008

I REGALI DI BERLUSCONI


LA FINE DI UN MITO

LA COSA PIU' TRISTE DI TUTTA LA VICENDA SONO STATI GLI APPLAUSI DEI DIPENDENTI ALITALIA ALLA NOTIZIA DEL RITIRO DELL'OFFERTA CAI. LA COSA PIU' SCONTATA SONO STATI GLI SCAMBI RECIPROCI DI ACCUSE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE. VERREBBE DA DIRE CHE SI TRATTA DEL SOLITO ATTEGGIAMENTO DELLA POLITICA ITALIANA, MA QUI IL PROBLEMA E' SERIO: 20000 PERSONE RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO, E C'E' POCO DA ESULTARE, LA TRIPLICE ALLEANZA SINDACALE E' ORMAI UN RICORDO, E FORSE E' UN BENE, IL GOVERNO HA LA RESPONSABILITA' DI AVER CREATO UNA SOCIETA' AD HOC, LA CAI PER L'APPUNTO, CHE NON AVEVA ALCUN PROGETTO STRUTTURALE, MA VOLEVA SERVIRSI DELL'INTERA VICENDA PER OTTENERE CONCESSIONI E FAVORI PER LE PROPRIE AZIENDE, I GOVERNI PRECEDENTI HANNO SEMPRE CERCATO DI RISOLVERE IL PROBLEMA ALITALIA CON PRESTITI PONTE E AIUTI DIRETTI, QUANDO ERA ANCORA POSSIBILE, E NON SI E' MAI INVESTITO SULLE NUOVE TECNOLOGIE. LA COMPAGNIA DI BANDIERA E' SEMPRE STATA USATA COME CONTENITORE PER I PROPRI FEDELISSIMI, UN PO' COME SUCCEDE CON LA RAI CHE PERO' HA IL VANTAGGIO DI OPERARE IN UN REGIME DI DUOPOLIO. NO! NON C'ERA PROPRIO NULLA DA ESULTARE...


mercoledì 17 settembre 2008

E' MORTO IL LIBERISMO... W IL LIBERISMO!

LA VICENDA DEL CRAC LEHMAN, DELLA CRISI AIG, LA PIU’ GRANDE COMPAGNIA ASSICURATIVA AMERICANA SALVATA DA UN PRESTITO DI 85 MILIARDI DI DOLLARI DALLA FED, E LA STESSA VICENDA ALITALIA DIMOSTRANO UN FALLIMENTO SU SCALA GLOBALE DELLE POLITICHE ECONOMICHE LIBERISTE. I PAESI CHE FANNO DEL LIBERISMO UN VESSILLO NELLA GUERRA CONTRO OGNI INTERVENTO DELLO STATO NELL’ECONOMIA ALZANO BANDIERA BIANCA E SPENDONO MILIONI DI DOLLARI O DI EURO PER SALVARE DISASTRI PREANNUNCIATI E CHE POTEVANO EVITARSI CON UN INTERVENTO PIU’ MIRATO PROPRIO DA PARTE DEI DIVERSI GOVERNI. MA QUALE STATO? QUELLO DELLA PARTITOCRAZIA, DELLA RACCOMANDAZIONE SISTEMICA, DELLA POLITICA DEGLI AMICI DEGLI AMICI? NO DI CERTO! VIE DI USCITA NON NE VEDO. SIAMO DESTINATI AL FALLIMENTO!

martedì 16 settembre 2008

LA MINISTRA DALLA PENNA ROSSA

E PERCHE’ NO L’ABOLIZIONE DELLE CLASSI MISTE E IL RITORNO ALLA BACCHETTA E ALLA VASCHETTA COLMA DI FAGIOLI SU CUI FAR INGINOCCHIARE I PIU’ INDISCIPLINATI? LA RIFORMA DISEGNATA DAL MINISTRO GELMINI HA I SAPORI PIU’ ESTREMI DEL DEAMICISMO! IL GOVERNO BERLUSCONI STA OPERANDO CERCANDO DI SODDISFARE I DESIDERI PIU’ RECONDITI DEGLI ELETTORI: IL SENTIMENTO PIU’ DIFFUSO VERSO GLI STATALI E’ DI FASTIDIO? BENISSIMO! SI COLLOCA A CAPO DEL MINISTERO DELLA FUNZIONE PUBBLICA UN OMINO CHE SENZA ALCUNA COGNIZIONE DI CAUSA UTILIZZA UN’ACCETTA INVISIBILE CHE COLPISCE TUTTI INDISTINTAMENTE SENZA DISEGNARE ALCUNA STRUTTURA ORGANICA. C’E’ UN SENTIMENTO DIFFUSO DI NAZIONALISMO? ED ECCO LA FAMIGERATA TOLLERANZA ZERO VERSO TUTTO CIO’ CHE E’ DIVERSO E L’INDIVIDUAZIONE DI UNA CORDATA ITALIANA PER SALVARE L’ALITALIA, E AL DIAVOLO SE A PAGARE SAREMO UN’ENNESIMA VOLTA NOI CONTRIBUENTI E SE PER AVERE QUESTO SALVATAGGIO SI CHIUDERA’ UN OCCHIO SU CONCESSIONI EDILI E AMBIENTALI. IL RITORNO AL PASSATO HA SEMPRE UN’AUREA ROMANTICA? ED ECCO CHE LA MINISTRA DALLA PENNA ROSSA FA UNA STERZATA ALL’INDIETRO E PROPONE IL RITORNO AL MAESTRO UNICO E AL GREMBIULE. SI PERDERANNO 87000 POSTI DI LAVORO, LA SCUOLA ITALIANA, NELL’EPOCA DI INTERNET E DELL’INGLESE ISTITUZIONALIZZATO, SI RITROVERA’ SEMPRE AGLI ULTIMI POSTI (TANTO, COME HA GIUSTAMENTE DETTO VELTRONI, CI PENSA LA TELEVISIONE AD ALFABETIZZARE LE MASSE), MA ALMENO SI ASSAPORERA’ NUOVAMENTE LA GENUINITA’ TIPICA DEI SAPORI ANTICHI... E UN’ALTRA PAGINA DEL LIBRO CUORE SARA’ STATA SCRITTA!

lunedì 15 settembre 2008

VADEMECUM PER IL COMBATTENTE DEMOCRATICO

HO RICEVUTO QUESTO COMMENTO... CHE RIPUBBLICO MOLTO VOLENTIERI... (GRAZIE IRNERIO!)
Ben tornato Nicola, spero che i tuoi problemi non siano tali da distoglierti del tutto dalla lotta contro questo merdume di fascismo/piduismo strisciante che ci schiaccia sempre di più e che tu hai sempre denunciato, e spero continuerai a farlo. E per la difesa dei diritti più sacrosanti come quello di non dover morire sul posto di lavoro. Se non ci sosteniamo tra noi, se non facciamo nemmeno quel poco di resistenza ideale che il web ancora ci permette di fare, allora restiamo veramente disarmati e indifesi di fronte al nuovo arcimiliardario duce delle Tv, leccato e riverito dai suoi viscidi gerarchi solo perché il gran fetentone/ladrone se li può comprare tutti e garantirsi così il potere assoluto. Elargendo generosamente (bontà sua) le briciole del suo enorme potere a tutti coloro che, come dice Travaglio, pagherebbero per vendersi. Cosa dobbiamo aspettarci in questo Paese quando una massa di persone, tra fascisti, razzisti, furbi, evasori, corrotti, rubastipendio, gonzi e menefreghisti ... si schiera con, o si fa abbindolare così da, uno (e uno solo) psicotico fuorilegge che crede talmente tanto alle sue stesse menzogne tipo: "Forza Italia", "Casa delle libertà", "Popolo delle libertà" (addirittura), da riuscire a convincere il popolo bue?E soprattutto cosa dobbiamo aspettarci se di fronte a tutto questo marciume, annaspa e rischia di affondare quel poco che c'è rimasto dell'opposizione. Capisco il tuo disgusto e la tua profonda amarezza quando vedi il regime instaurato da un uomo simbolo dell'italia più schifosa e vergognosa prendere una deriva fascista/piduista (come dicevo sopra), che è il peggio del peggio nel quale un Paese, ancora per poco civile e democratico, possa cadere. E, non bastasse, vedere l'opposizione svanire nelle incredibili e imperdonabili liti interne che l'acceca e le impedisce di percepire lo sfacelo imminente. Ma rinunciando a lottare, anche solo con le parole e con il pensiero, tu lo sai e lo sai fare meglio di me, faremmo il loro (sporco) gioco, e ci rimorderebbe forte la coscienza.

RIECCOMI

ECCOMI QUA! DOPO MESI DI ASSENZA, DOVUTI A PROBLEMI PERSONALI, SONO TORNATO, PIU’ AMAREGGIATO E PIU’ INCAZZATO CHE MAI! LA SINISTRA E’ SCOMPARSA DALLA SOCIETA’, L’OPPOSIZIONE E’ SCOMPARSA DAL PARLAMENTO, BERLUSCONI CONTINUA A IMPERVERSARE DANDO LA SENSAZIONE DI AFFRONTARE E RISOLVERE I PROBLEMI ITALIANI. TUTTAVIA CI SONO 744 MORTI DALL’INIZIO DELL’ANNO PER LAVORO, LA DISOCCUPAZIONE HA RAGGIUNTO QUOTE TALMENTE ELEVATE DA SCOMPARIRE DALLE STIME UFFICIALI, NESSUNO NE PARLA PIU’, COME NON SI PARLA PIU’ DELLA “MONNEZZA” DI NAPOLI CHE PARE ESSERSI DISSOLTA NEL NULLA, PER FORTUNA UN REPORTAGE SU “L’ESPRESSO” DI QUESTA SETTIMANA INDAGA PROPRIO SULLO SMALTIMENTO DI RIFIUTI TOSSICI SUL TERRITORIO CAMPANO CON LA COMPLICITA’ DI UOMINI POLITICI VICINI AL PREMIER. LA MAGGIORANZA STA METTENDO MANO A PARTI IMPORTANTI DELLA COSTITUZIONE, SI STANNO VARANDO RIFORME FONDAMENTALI PER L’ORGANIZZAZIONE DELLO STATO E IL TUTTO AVVERRA’ SENZA IL CONTRIBUTO DELL’OPPOSIZIONE CHE TUTTAVIA SEMBRA NON FARSENE UN CRUCCIO. PER FORTUNA CI SIAMO NON BLOGGERS

martedì 24 giugno 2008

mercoledì 11 giugno 2008

L'INTERESSANTISSIMO DIBATTITO

MA IL PARTITO DEMOCRATICO NEL PARLAMENTO EUROPEO SIEDERA' A SINISTRA O AL CENTRO? POCO IMPORTA, L'IMPORTANTE E' CHE SI SEGGA! CON GLI INFINITI PROBLEMI CHE AFFLIGGONO IL NOSTRO PAESE E CON UN GOVERNO DI DESTRA, NAZIONALE COME IN MOLTE GRANDI CITTA', IL PARTITO DI VELTRONI, TROPPO OCCUPATO A EMULARE BERLUSCONI, SVUOTANDO LA POLITICA DEI SUOI PIU' ALTI SENTIMENTI, SI E' ARENATO NELL'INTERESSANTISSIMO DIBATTITO SULLA FUTURA COLLOCAZIONE EUROPEA: CON I SOCIALISTI, I DEMO-LIBERALI O CON UN NUOVO POLO? IL NUOVO PARTITO AFFONDA IN PROBLEMI ANTICHI, IN VIZI MAI SPENTI. MA DAVVERO INTERESSA A QUALCUNO? MA COSA CAMBIEREBBE SE SEDESSERO TRA LE FILA DEI SOCIALISTI EUROPEI? IL PD NON FA UNA POLITICA DI SINISTRA, ANZI NON FA PROPRIO POLITICA, SE E' VERO, COME E' VERO, CHE PER AVERE UNO SPIRAGLIO DI OPPOSIZIONE CI SI DEVE AFFIDARE A DI PIETRO E ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI. LE ASPETTATIVE DI TANTE PERSONE DI SINISTRA SONO NAUFRAGATE... MISERAMENTE!

mercoledì 28 maggio 2008

LA VERA EMERGENZA E' A ROMA

NON PENSAVO CHE I PRIMI SEGNALI DI CAMBIAMENTO POTESSERO PALESARSI IN COSI' BREVE TEMPO: A POCHI GIORNI DALL'INSEDIAMENTO UFFICIALE DELL'EX MISSINO ALEMANNO A SINDACO DELLA CAPITALE CI SONO STATI DUE ASSALTI SQUADRISTI. AL PIGNETO, UNA ZONA DI ROMA, E' STATO TESO UN AGGUATO AL TITOLARE DI UN NEGOZIO DEL BANGLADESH, IERI UNA CELLULA NEONAZISTA HA CARICATO DEI GIOVANI STUDENTI DI SINISTRA DELL'UNIVERSITA' "LA SAPIENZA". A CIO' SI AGGIUNGE L'INTERESSANTE DIBATTITO SULL'EVENTUALITA' DI DEDICARE UNA STRADA A GIORGIO ALMIRANTE. NON DICO CHE LA COLPA DI TUTTO CIO' SIA DI ALEMANNO, NON GLI E' IMPUTABILE DIRETTAMENTE ALCUNA RESPONSABILITA', MA L'ASSENZA DI UNA FERMA CONDANNA A QUESTI EPISODI, I SALUTI ROMANI IL GIORNO DELLA SUA ELEZIONE E QUELLA CROCE CELTICA AL COLLO NON PROMETTONO NULLA DI BUONO ...E POI DICONO CHE LA VERA EMERGENZA E' LA SICUREZZA! NON PUO' PASSARE QUESTO SENTIMENTO DI CACCIA AL DIVERSO, E' ANACRONISTICO, E' CATTIVO. E MENTRE LA CHIESA CONTINUA A DIRE CHE IL VERO PROBLEMA E' IL SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA, I BAMBINI DI NAPOLI NEI LORO TEMI SCRIVONO CHE HANNO FATTO BENE A INCENDIARE I CAMPI ROM...

mercoledì 21 maggio 2008

QUELLI CHE LA MONNEZZA... E I ROM

QUELLO CHE SI APRE OGGI A NAPOLI E' IL PRIMO CONSIGLIO DEI MINISTRI OPERATIVO DEL IV GOVERNO BERLUSCONI. E' STATA SCELTA LA SEDE DI NAPOLI PER L'ANNOSO PROBLEMA DELLA SPAZZATURA PER LE STRADE PARTENOPEE ANCHE SE LA QUESTIONE DOVREBBE ESSERE TRATTATA SOLO MARGINALMENTE, DAL MOMENTO CHE LA SOLUZIONE SEMBRA ESSERE STATA INDIVIDUATA: IL RITORNO DI BERTOLASO, GIA' COMMISSARIO STRAORDINARIO E L'APERTURA DI DIECI NUOVE DISCARICHE... CHE LUNGIMIRANZA! E PENSARE CHE LA SOLUZIONE ERA COSI' SEMPLICE, COME MAI NON E' STATA INDIVIDUATA DAL GOVERNO PRODI? OGGI L'ATTENZIONE DOVREBBE SPOSTARSI SUL PROBLEMA SICUREZZA, SUL TAGLIO ICI E SULLA DETASSAZIONE DEGLI STRAORDINARI. L'ERRORE PRINCIPALE CHE SI APPRESTA A FARE IL NUOVO GOVERNO, PROBABILMENTE VOLUTO, E' ASSOCIARE LA QUESTIONE SICUREZZA ALL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA E IN PARTICOLARE ALLA CACCIA AL ROM. MAI COME IN QUESTI GIORNI I MEDIA NOSTRANI SONO PRODIGHI DI NOTIZIE DI ZINGARI CHE CERCANO DI RAPIRE BAMBINI ITALIANI, COME COLTI DA UN RAPTUS LESIONISTA. CREDO CHE SI STIA ESAGERANDO MOLTO E CHE IL PROBLEMA SICUREZZA SI RISOLVA CON UN'UNICA, UNIVERSALE RICETTA VALIDA PER ITALIANI, COMUNITARI, EXTRACOMUNITARI E CLANDESTINI: LA CERTEZZA DELLA PENA E IL MIGLIORAMENTO DELLA SITUAZIONE CARCERARIA. IL CARCERE DEVE AVERE ESSENZIALMENTE LA FUNZIONE DEL RECUPERO SOCIALE DEI CONDANNATI. IL TAGLIO DELL'ICI, E SICURAMENTE SARO' IMPOPOLARE IN CIO' CHE DICO, E' UNA MISURA ALTAMENTE SPEREQUATIVA: VENENDO A MANCARE RISORSE FONDAMENTALI PER I COMUNI SI DETERMINA UNA MANCANZA DI FONDI CHE DEVONO ESSERE RECUPERATI IN QUALCHE MODO, MAGARI CON L'AUMENTO DELL'ADDIZIONALE COMUNALE SULL'IRPEF; COSI' FACENDO, PERO', SI ELIMINA INTEGRALMENTE UN'IMPOSTA CHE COLPISCE I POSSESSORI DI IMMOBILI E SE NE INTRODUCE UNA CHE COLPISCE TUTTI INDISTINTAMENTE. INFINE LA DETASSAZIONE DEGLI STRAORDINARI E' IN PERFETTA SINTONIA CON LA FAMIGERATA LEGGE BIAGI, L'OBIETTIVO FINALE E' QUELLO DI IMPEDIRE CHE I GIOVANI DISOCCUPATI ITALIANI CONTINUINO A RIMANERE TALI. NON C'E' CHE DIRE... PROPRIO UN BELL'INIZIO!

martedì 20 maggio 2008