lunedì 3 settembre 2007

ROMA: A CHI LA CASA? A LORO!


IL PRESIDENTE DELLA CONSOB CARDIA PAGAVA 1 MILIONE E 100 MILA LIRE DI AFFITTO NEL 1996 E HA COMPRATO NEL 2002 A 328 MILA EURO 10 VANI E DUE POSTI AUTO VICINO AL PALAEUR. IL SINDACO VELTRONI HA COMPRATO DALLA SCIP 190 METRI QUADRI IN ZONA PIAZZA FIUME PER 373 MILA EURO. ALLA EX SUOCERA, ALLA EX MOGLIE E ALLE FIGLIE DELL'ONOREVOLE CASINI SONO ANDATI 30 VANI CATASTALI IN ZONA TRIESTE A 1,8 MILIONI DI EURO. LA FAMIGLIA MASTELLA SI E' "AGGIUDICATA" 26 VANI DI UN EDIFICIO DI LUNGOTEVERE FLAMINIO A 1,2 MILIONI DI EURO. NICOLA GIORDANO HA PRESO IN AFFITTO UN MONOLOCALE DI 20 METRI QUADRI PIU' SOPPALCO A 800 EURO AL MESE!

5 commenti:

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

Chi è quel riccastro che ha affittato un multilocale da 20.000 mq più soppattico per soli 800.000 euri al giorno?

Devo cambiare gli occhiali, vedo quadruplo.

Finazio ha detto...

Finazio ha abusato dell'ingenuità di una famigliola di Sesto San Giovanni ed ha rilevato per la modica cifra di 215.000 euro un 70 mq al terzo piano senza ascensore. E come Kossiga per il suo modesto appartamentino in Prati ex-Assicurazioni Generali ho fatto il mutuo che finiranno di pagare i miei eredi.

Anonimo ha detto...

Polemiche da "IL Giornale", per quanto mi riguarda non vedo l'ingiustizia dei favoritismi fatti ai politici, l'ingiustizia sta nel dover sottostare ad un mercato immobiliare soprastimato casomai senza neanche regolare contratto registrato....
il problema sarebbe quello di non polemizzare ma spingere la classe politica al ripristino dell'equocanone!!

Nicola ha detto...

Se per te non è ingiusto che un ente pubblico, e quindi dello Stato, e quindi nostro, affitti o venda appartamenti a prezzi irrisori solo perchè si tratta di politici abbiamo un'idea troppo diversa di giustizia per poterne parlare.

caramella-fondente ha detto...

Oltrettutto lo Stato potrebbe aprire cantieri per case ai cittadini a prezzi equi.....