lunedì 2 marzo 2009

MA QUESTI CI HANNO PRESO PROPRIO PER FESSI!

NON CI STO PIU’ A FARMI PRENDERE PER FESSO, QUI SI STA DAVVERO ESAGERANDO. LA GUERRA A CHI LA SPARA PIU’ GROSSA CONTINUA E A FARNE LE SPESE SIAMO SOLO NOI. L’ULTIMA CARTUCCIA L’HA ESPLOSA IL NEO SEGRETARIO DEL PD DARIO FRANCESCHINI CHE, IN UNO SLANCIO FILANTROPICO, HA PROPOSTO UN ASSEGNO PER TUTTI I DISOCCUPATI. NON VOGLIO CONTESTARE, COME STANNO FACENDO UN PO’ TUTTI, L’ASSENZA DI RISORSE PER ATTUARE UNA MISURA DEL GENERE (TANTO QUANDO SI CERCANO ENTRATE EXTRA VENGONO SEMPRE INDIVIDUATE NELLA LOTTA ALL’EVASIONE), QUANTO PIUTTOSTO L’INCOERENZA CHE SI CELA DIETRO. IL PRECARIATO E’ FIGLIO DELLA LEGGE BIAGI, CHE TROVA TRA I SUOI SPONSORS ANCHE IL PD, SE SI VUOLE DAVVERO DARE UN CONTRIBUTO ALLA LOTTA ALLA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA E’ SUFFICIENTE UN PICCOLO GESTO: STRACCIARE QUESTA LEGGE INFAME! E IL PARTITO DEMOCRATICO, QUANDO NE HA AVUTO LA POSSIBILITA’, NON LO HA MAI FATTO.

7 commenti:

ilpoeta ha detto...

Purtroppo è tutto vero quello che hai scritto...c'è molta demagogia nella politica italiana...la sinistra quando è stata al governo non ha fatto molte cose che doveva fare (come attenuante c'era il fatto che aveva una maggioranza risicatissima)...poi quando si è all'opposizione è facile criticare...speriamo bene

Un saluto!

Anonimo ha detto...

Quello che stà succedendo in Italia dall'avvento di berlusconi in politica sino ai giorni nostri è ripugnante, sporco da vomito e potrei andare avanti.. ma sta solo al cittadino cambiare noi possiamo e dobbiamo essere più forti di questi personaggi senza anima ne cuore..noi abbiamo valori e diritti..
cordialmente
roberto

Anonimo ha detto...

Oddio... Io ho lavorato nel settore, consulente per il lavoro, selezionatore del personale ecc. E più o meno so di cosa state parlando.. Purtroppo non tutto dipende dalla legge Biagi che si, a mio avviso è una porcheria, ma nella sua versione originale prevedeva una sorta di ammortizzatori per sostenere la "flessibilità" introdotta. Ammortizzatori che non sono ovviamente stati presi in minima considerazione dal governo, di destra e di sinistra che sia, a tutto vantaggio delle aziende con meno scrupoli che hanno sfruttato e continuano a sfruttare tutti i buchi lasciati da questa legge (contratti a termine, a progetto, ma soprattutto i famigerati "stage"). Di per sse lo stage non è sbagliato, ma se indiscriminato è schiavitù. Ricordo un'azienda (materie plastiche) che chiedeva ogni tre mesi uno stagista per assemblaggio (senza nessun rimborso spese), poi finiti i tre mesi non assumeva e prendeva un nuovo stagista. Fate un po' voi... LA legge Biagi così se la possono tenere, nel suo testo originale, parliamone...
Saluti.
Ade

Nicola ha detto...

Sì, è vero, lo stage può essere un primo approccio al mondo del lavoro, tuttavia così come strutturato si presta a facili contro-indicazioni. Si parte come stagista, lavorando come un mulo ad archiviare pratiche o a fare fotocopie, per le donne invece spesso c'è il classico "preparare il caffè" e si passa, dopo molto tempo, al lavoro al progetto, che consiste nel fare le stesse cose, ma con un formula contrattuale diversa, visto che la possibilità di stage non è eterna. E questa sarebbe la flessibilità, non credo proprio. In Italia è necessaria una radicale ristrutturazione del sistema lavoro, ma nessuno ha ancora manifestato tale esigenza

ilpoeta ha detto...

@Ade: la tua analisi è perfetta...purtroppo si è sfruttato il nome di Biagi per una legge che c'entra poco con la sua iniziale idea di riforma...è stato solo una forma di speculazione politica

Un saluto

ratatouille ha detto...

si continua a spendere "allegremante" il nome di biagi,
tanto è stato ammazzato mentre tornava in bicicletta (cazzo: ecologico) da un gruppo di imbecilli esaltati che invece di ammazzare berlusconi o gente del genere se la sono presa (come al solito) con uno che non si poteva difendere.
biagi voleva solo disciplinare la flessibilità (già esistente col lavoro nero ed "un calcio nel culo se protesti perchè ho la fila così alla porta") più o meno come esiste nel resto del mondo civile,
olanda per esempio (non è che poi di mondo civile ce ne sia molto in giro),
e poi è finita com'è finita,
con i soliti che hanno lucrato sulla pelle di molti,
e tanti che per ideologia (cieca in questo caso) hanno pensato che era il caso di buttare via il bambino con l'acqua sporca,
opvvero via la legge e quei cattivi della sinistra che ancora non scendono in piazza per incendiare le direzioni provinciali del lavoro,
invece di cacciare i ladroni che come sempre si approfittano delle divisioni della sinistra.

Anonimo ha detto...

Si è così: ci hanno presi a dx e a sx per FESSI!
ciao