martedì 3 marzo 2009

IL PRANZO E' SERVITO

LA PASTA AL RAGÙ DI IERI DICONO FOSSE BEN CONDITA E COTTA AL PUNTO GIUSTO. E PAGARLA 1,50 CENTESIMI ANZICHÉ 1,80 L'HA RESA ANCORA PIÙ BUONA. CARNE TENERISSIMA E SPEZIATA COME SI DEVE PER IL ROAST BEEF SERVITO PER SECONDO. DUE EURO E NON PIÙ 2,50. E CHE DIRE DEL CAFFÈ? PRECIPITATO A 42 CENTESIMI ANZICHÉ I 50 PAGATI FINO A VENERDÌ SCORSO (E CHE NEL FAMOSO BAR ACCANTO PALAZZO MADAMA VOLA A 1 EURO PER I COMUNI MORTALI). DA OGGI, QUANDO COME OGNI MARTEDÌ TORNERANNO AL LAVORO DAL LUNGO WEEKEND, I 315 SENATORI SI IMBATTERANNO NELLA NOVITÀ CHE DI QUESTI TEMPI VALE DOPPIO: SCONTO DEL 20% PER TUTTI I PRODOTTI SERVITI IN BUVETTE.
NON E’ PLAUSIBILE LA GIUSTIFICAZIONE ADDOTTA: SE E’ VERO CHE LA RIDUZIONE DEI PREZZI E’ DOVUTA ALL’AVVICENDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO CATERING, E’ PUR VERO CHE LA STESSA SOCIETA’ APPLICA TARIFFE DECISAMENTE SUPERIORI PRESSO ALTRI ENTI DOVE PRESTA SERVIZIO. E’ QUESTO LO SCANDALO E NOI SIAMO SEMPRE A SUBIRE. DOVE POTRA’ ARRIVARE IL NOSTRO IMMOBILISMO?

2 commenti:

luciano ha detto...

Poi la vicenda è rientrata, il calo dei prezzi verrà "dato" in beneficienza. Ma resta l'indecenza di questi (e altri) privilegi dei parlamentari. Vorrei fosse chiaro: io sono un sostenitore della democrazia rappresentativa e del ruolo fondamentale dei politici. Ed è PROPRIO PER CIO' che io mi indigno quando i comportamenti dei nostri rappresentanti sono vergognosi. E' proprio nel nome della democrazia parlamentare che io mi ribello davanti ai segni di post-feudalesimo, in cui i potenti hanno un trattamento diverso dagli altri cittadini. E' proprio perchè non condivido il "rossi e neri sono tutti uguali" che io mi incazzo quando i "miei" non fanno nulla per far emergere le differenze.

Irnerio ha detto...

Beh sai..., in tempi di crisi...

V E R G O G N A !!!

Che facce di c..., meriterebbero che gli andasse tutto di traverso!