mercoledì 4 febbraio 2009

SILENZIO!

NON BASTAVA L’ACCANIMENTO TERAPEUTICO, SULLA VICENDA DI ELUANA ENGLARO SI E’ ABBATTUTTO INESORABILE ANCHE L’ACCANIMENTO MEDIATICO, PIU’ TRISTE ANCORA PERCHE’ EVITABILE. NON SE LO MERITAVA LA GIOVANE DONNA, GIA’ COLPITA DA UN ATROCE DESTINO, NON SE LO MERITAVANO IL PADRE E I FAMILIARI CHE SI VEDONO BARATTARE TUTTO L’AMORE CHE HANNO DATO E CONTINUANO A DARE, CON L’ODIO DA CUI SONO CIRCONDATI ULTIMAMENTE DA SEDICENTI MOVIMENTI PER LA VITA. DAVANTI A UN SIMILE DRAMMA NON POSSIAMO FARE MOLTO, ANZI NON POSSIAMO FARE NULLA, FORSE SOLO UNA COSA: SILENZIO!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

e se fosse l'esempio più grande di amore che un padre possa dare ad un figlio?facile parlare e giudicare, ma chissà cosa avremmo fatto al suo posto.
sicuramente è un uomo che ha dimostrato un grande coraggio.
lasciamolo in pace con il suo dolore.

Nicola ha detto...

Ho scritto esattamente le stesse cose!

Anonimo ha detto...

La povera Eluana è morta 17 anni fa! Vespa sta facendo di tutto per farla morire di nuovo. I movimenti per la vita, non capiscono la differenza che passa tra inutile sofferenza e dignità esistenziale...
vi prego, dovesse capitare a me una simile tragedia staccate la spina..... G. Giordano

Anonimo ha detto...

Ora Riposa in pace