martedì 29 aprile 2008

RITORNO ALLE ORIGINI

NON E' ARRIVATA NEANCHE LA VITTORIA SIMBOLICA: ROMA E' TORNATA INDIETRO DI CIRCA 80 ANNI, SARA' GOVERNATA DAL FASCISTA ALEMANNO. NON E' IL SOLITO LUOGO COMUNE, GIANNI ALEMANNO E' UN FASCISTA CHE HA VINTO CAVALCANDO SENTIMENTI RAZZISTI E POPULISTI. ROMA, SOPRATTUTTO CON LA GIUNTA VELTRONI, HA CONOSCIUTO UNA CRESCITA CULTURALE ED ECONOMICA SORPRENDENTE, MA NON E' BASTATO E QUESTO DEVE FAR RIFLETTERE MOLTISSIMO QUELLO CHE RESTA DEL CENTRO SINISTRA. LA SCONFITTA PARTE DA LONTANO, IN PARTICOLARE DALL'INCAPACITA' DI APPROVARE UNA RIGOROSA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI: NON SI PUO' COMBATTERE CONTRO UN POTERE CHE DISPONE, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, DI SEI RETI NAZIONALI. AVETE NOTATO? IN SEGUITO ALLA VITTORIA DI BERLUSCONI NON SI E' PIU' PARLATO DELLA SPAZZATURA A NAPOLI, CHE FINO AGLI INIZI DI APRILE SEMBRAVA LA PIU' GRANDE SCIAGURA CHE FOSSE MAI CAPITATA IN ITALIA, DA DOMANI NON SI PARLERA' PIU' DI SICUREZZA NELLA CAPITALE, MIRACOLOSAMENTE FINIRANNO GLI STUPRI E I FURTI. LA VERITA' E' CHE ROMA E' UNA CITTA' SICURA RISPETTO A TUTTE LE ALTRE GRANDI METROPOLI E SOLO UN SISTEMA RADIOTELEVISIVO AVVERSO POTEVA DIMOSTRARE IL CONTRARIO, MAGARI CON L'APPOGGIO DI UN PONTEFICE CHE PIU' CHE SINDACARE SUL DEGRADO DELLA CAPITALE POTEVA E PUO' INTERVENIRE PIU' INCISIVAMENTE CON LE PROPRIE STRUTTURE SOCIO-ASSISTENZIALI E UNIVERSITARIE.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Quando a Roma si verificheranno alcuni stupri (e sarà orribile, anche se "normale", atrocemente "normale" in una grande metropoli), noi di sinistra non faremo gli avvoltoi e non li metteremo nel conto di Alemanno sindaco, le televisioni non apriranno per giorni e giorni i notiziari con servizi e servizi sull'accaduto, noi di sinistra non speculeremo sul dolore e sulla sofferenza. E così, la cosiddetta "emergenza stupri" svanirà nel nulla e l'effetto ottico sarà che è stato merito di Alemanno. Voilà. http://lucianoidefix.typepad.com/

Anonimo ha detto...

Alemanno ha pure avuto il coraggio di dire che ieri nessuno ha fatto il saluto fascista,tra coloro che lo osannavano.
Oggi RAI2 si è subito adeguata e ha fatto una trasmissione in cui tutti -dico tutti- i passanti intervistati,hanno dichiarato che a Roma non si può più uscire di casa,la sera.Sembrava una di quelle buffonate di Fede,che capita di vedere in Blob.

Cristiana

Anonimo ha detto...

Nicola c'è una deriva socio-culturale più che preoccupante! C'è una demagogia che fa vincere perfino Alemanno a Roma (dove "neanche" Fini era riuscito).
Una deriva che porta il portavoce dei francescani ad ASSISI ad approvare un'ordinanza comunale contro i mendicanti. Questa deriva mi fa più paura perfino della scomparsa della Sinistra in Italia

Anonimo ha detto...

Sentite, rispettate un po' il voto dei romani: non c'è nessuno "deriva socio-culturale" se la maggioranza della gente ha scelto un candidato rispetto a un altro. Questa è democrazia, che vi piaccia o no. Non siete voi di sinistra i custodi della verità, la volete capire una volta per tutte o no? Nemmeno dopo questa batosta l'avete capito e abbassate le arie? Che teste dure!

Peppe ha detto...

Ultimo Anonimo, democrazia? Adesso si chiama così? Rifletti: cosa farebbero tutti i cittadini di Boscoreale se tutta l'informazione nazionale, naturalmente pilotata, mettesse in prima pagina l'esplosione immminente nonchè certa del Vesuvio?
Ti nascondi dietro questa bella parola, ben sapendo o negando a te stesso che da molto tempo non ne è rimasta neanche la parvenza. Ed io non sono buonista come Veltroni, ti dico fottiti tu e tutti i nemici della democrazia come te.
P.S. Scusami Nicola,
ma quanno ce vò ce
vò...

Anonimo ha detto...

Scusami tanto leggittimo il voto dei romani, ma la democrazia comprende: quelli che hanno letto un milione di libri e quelli che non sanno nemmeno parlare ed per questo che la storia da i brividi... per dirla alla De Gregori.
Ti faccio qualche esempio per farti comprendere l'espressione deriva socio-culturale; la sicureza: penso subito alla lotte alle mafie e alla sicurezza sul lavoro. Oggi per il neonato parlamento italiano e quasi tutta l'informazione legano il concetto di sicurezza hai problemi legati all'immigrazione; l'energia: crisi petrolifera, penso alle energie rinnovabili, penso a motori ibridi, penso ad alternatve di risparmio oppure rinnovabili ed ecocompatibili. Tanti oggi in Italia vogliono il nucleare....
Deriva socio-culturale è il non avere prospettiva, è semplificare i problemi, è dare risposte vecchie a temi nuovi!
EVVIVA LA DEMOCRAZIA
Gabriele Giordano

Anonimo ha detto...

Evidentemente la sinistra (soprattutto quella "radicale") non ha saputo dare alcuna risposta a tutti questi temi, ecco perché ora la gente ha votato da un'altra parte. Fatti un giro qui al Nord, poi vedrai se è vero o no che i temi della sicurezza sono legati all'immigrazione. Quello che io critico è che certa sinistra, nella fattispecie la vostra, pensa di avere la verità in tasca a priori, mentre non si accorge di essere completamente staccata dalla realtà che ha altri problemi. E adesso cosa farete? Vi rimetterete a far esplodere bombe da qualche parte per far capire che avete ragione voi, o esimi e acculturati ignoranti?

Anonimo ha detto...

Ciao,
mi chiamo Samanta sto scrivendo un libro sugli infortuni puoi conttartami a questo indirizzo avrei bisogno di poter parlare con la sorella di Maurizio ALbertazzi. mail genio.dotti@alice.it

Tereza ha detto...

quell'immagine mi ha riempito di vergogna
Tereza