venerdì 11 aprile 2008

E' FINITA... SONO SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA DI PARTE!

OGGI SI CONCLUDE UNA DELLE CAMPAGNE ELETTORALI PIU' SOFT DI SEMPRE: AL DI LA' DELLE BOUTADE SOLITARIE DEI SOLITI BERLUSCONI E BOSSI E DELLA NEW ENTRY RAPPRESENTATA DAL GENERALE DEMOCRATICO E OMOFOBICO DEL VECCHIO, I CANDIDATI PREMIER DEI DUE PRINCIPALI SCHIERAMENTI SI SONO RINCORSI SUL TERRENO DEL SENSAZIONALISMO: AUMENTO DELLE PENSIONI, SALARIO MINIMO, STABILIZZAZIONE DEI PRECARI, ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE PER LE CASALINGHE, BUONI SPESA PER TUTTI. SONO RIMASTI FUORI TEMI FONDAMENTALI QUALI LA POLITICA ESTERA E QUELLI ETICAMENTE SENSIBILI. CREDO CHE DAL FUTURO GOVERNO DEBBA ESSERE POSTA UNA PARTICOLARE ATTENZIONE ALLE PROBLEMATICHE DEL LAVORO CHE DEVE ESSERE SICURO, NON E' POSSIBILE CONTINUARE CON UNA MEDIA DI QUATTRO MORTI AL GIORNO, E DEVE TENDERE ALLA NORMALIZZAZIONE DEI RAPPORTI: DOPO UN PERIODO DI PRECARIATO SI DEVE ARRIVARE ALL'ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO, INOLTRE I CONTRATTI ATIPICI, PROPRIO PERCHE' RAPPRESENTANO UN EVENTO STRAORDINARIO, DOVREBBERO ESSERE PIU' ONEROSI DI QUELLI TIPICI. LE QUESTIONI ETICHE DEVONO ESSERE AFFRONTATE CON UNA VISIONE PIU' LAICA, COSI' COME I DIRITTI CIVILI: FECONDAZIONE ASSISTITA, STUDI EMBRIONALI, RICONOSCIMENTI PER LE COPPIE DI FATTO, SCUOLA PUBBLICA DI QUALITA', DIVORZIO E ABORTO SONO CONQUISTE CIVILI IN TUTTI I PAESI DEMOCRATICI MODERNI, SOLO IN ITALIA RAPPRESENTANO TABU' INSUPERABILI. LA PRESENZA DEL VATICANO NEL NOSTRO PAESE E' UN PESO CHE NON POSSIAMO PIU' SOPPORTARE, NON SI PUO' PIU' TOLLERARE L'INGERENZA DELLE SFERE ECCLESIASTICHE NEGLI "AFFARI" DI STATO. LA LOTTA DI CLASSE PURTROPPO ESISTE ANCORA, SEPPUR NON NELLE FORME CLASSICHE, ED ELUDERLA NON E' UN PROCESSO INTELLETTUALMENTE ONESTO. E ANCORA LA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE, IL TAGLIO DEI COSTI DELLA POLITICA, LA QUESTIONE DELLE INTEGRAZIONI E QUELLE DELLA SOLIDARIETA' E SOPRATTUTTO LA TUTELA DELL'AMBIENTE. SI' HO FATTO UNA SCELTA... DI PARTE. VOTO A SINISTRA.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti!!!
come al solito belle parole scritte molto bene...stavolta sono così pienamente daccordo con te che quasi quasi decido di andare a votare....non ci sperare,per protesta non andrò!però mi fa piacere sentirti dire che ci vuole più laicità,più progresso nella ricerca e soprattutto che vengano lasciate in pace quelle conquiste che fanno si che la società civile sia tale...bravo nic!!!
sara.

Nicola ha detto...

Cara Sara rappresenti il mio primo fallimento nel "convincimento di voti". Il pressing che ho fatto in questi giorni non ha sortito gli effetti sperati, ma non preoccuparti, prima o poi il tuo essere di sinistra prenderà il sopravvento, che tu lo voglia o meno.
Ciao ciao

Anonimo ha detto...

lo so sono testarda e dura da convincere caro mio,ma ancora non l'hai capito?
forse hai ragione,devo prendere coscienza del mio essere di sinistra....bhè sarai il primo a saperlo! per il momento protesto,e con tutta me stessa...

Nicola ha detto...

Ma protesti contro cosa? e soprattutto che forma di protestra è far scegliere gli altri per te?

Anonimo ha detto...

protesto contro l'italia di questi anni,contro chi permette che le persone muoiano sul posto di lavoro,contro chi vieta che si possa fare ricerca sulle cellule staminali e salvare migliaia di vite umane,contro la sanità che abbandona le famiglie delle persone in coma vegetativo post-traumatico,contro le file per le visite mediche con la mutua,contro il potere attribuito ai figli di, contro l'amministrazione comunale che non spende mezzo euro per rimettere a posto le strade cittadine e ci sono migliaia di incidenti mortalio all'anno per questo...la lista è ancora molto lunga,ma sono convinta che nessun candidato possa riuscire a migliorare le cose,quindi...non andrò a votare.

Nicola ha detto...

Credo che tu abbia già fatto la tua scelta... ed è una scelta di parte. Non lasciare che gli altri scelgano il tuo futuro, contribuisci a una nuova società

Anonimo ha detto...

Primo passaggio: andare a votare.
Secondo passaggio: votare contro Berlusconi.
Terzo passaggio: votare a sinistra.
Quarto passaggio: decidersi tra Arcobaleno, Pd e Socialisti.
Dico quello che faccio io: scelgo (per tanti motivi) PD. A mio avviso alla Camera (dove con questa immondissima legge elettorale chi vince, anche per un solo voto di vantaggio, becca il premio di maggioranza) conviene (ripeto il verbo utilitaristico e non ideologico: "conviene") fare questa scelta. Al Senato le cose sono differenti: conosco più di un compagno/a che opterà per questa soluzione differenziata.
In ogni caso, non ho dubbi che con persone come te (al di là di differenze su alcuni temi e su alcune questioni) la sintonia resterà grande. Perchè i nostri cuoricini (e rispettive capocce) battono a sinistra. http://lucianoidefix.typepad.com/

Fortikaĵulo (alias Irnerio) ha detto...

Avrei una tentazione boia di mettere il naso nel vivace dialogo tra la sig. o sig.na Sara e il nostro buon Nicola, ma so che sarebbe un po' scorretto, non avendo il piacere di conoscere Sara.

(Peccato, avrei consigliato a Sara di fare un ultimo sforzo e andare a leggere qui, nel blog di Artemisia:

http://artemisia-blog.blogspot.com/2008/04/chi-non-vota-non-ha-diritto-di.html

Se non lo ha già fatto. E poi avrei aggiunto che ci sono ben più valide ed efficaci forme di protesta -protesta condivisibile, sia chiaro- che il "non votare". Peccato!)


Irnerio

Anonimo ha detto...

Cara Sara l'astensionismo è sempre stato sopra il 20% non è che la tua sia poi una gran protesta.... se condividi l'articolo "di Nicola" sappi che è il sunto del programma della Sinistra L'arcobaleno,ma secondo me, tu non vai a votare perchè sai che voteresti Veltroni ed inconsciamente sei delusa dalla svolta decisamente centrista del PD! LIBERATI, E DECISA, DAI IL TUO VOTO DI PARTE.
Luciano tutto giusto ma il PD asseconda chiaramente i poteri forti dello stato e delle stanze Vaticane. Per far questo senza ostracismi ha detto no alla coalizione con la Sin. l'Arc. prima e con i Socialisti poi... ti invito a pensarci su, lo so che non sei uno sprovveduto ma percepisco forte il tuo "sentire di Sinistra".
Comunque vada buon voto a tutti!!!
Gabriele Giordano
P.S.
ieri sono andato a Roma per sentire il comizio di chiusura del compagno Bertinotti, vi confesso che mi ha entusiasmato e commosso, non vi nascondo che gli voglio un gran bene!
gabrygior@tim.it