martedì 13 novembre 2007

LA LOGICA DI PIERFERDY

"E' VERGOGNOSO CHE TROPPI POLITICI SE LA PRENDANO CON UN POLIZIOTTO CHE HA SBAGLIATO PIUTTOSTO CHE CON DELINQUENTI E TEPPISTI. QUESTO E' INACCETTABILE ED INTOLLERABILE"
Pierferdinando Casini, Presidente dell'UdC ed ex Presidente della Camera dei Deputati, dal sito del suo partito

3 commenti:

Finazio ha detto...

Ah, il caro vecchio camerata Pierferdi...

Anonimo ha detto...

Se oggi Casini dice che è mercoledì 14 novembre...beh...per una volta non ha torto.
Da quanto finora è stato ricostruito) la morte di Gabriele (che in un mio post ho definito "assassinio") sembra una tragica e orrenda sequenza di sciagurate fatalità: dalla rissa fra tifosi fuori dall'autogrill all'intervento della pattuglia della Stradale fino all'inspiegabile sparo omicida.
Ma questa è la vicenda A, che pretende chiarezza e giustizia e punizione di chi è responsabile. E rispetto e comprensione del tremendo dolore che ha colpito le persone a cui Gabriele era caro.
Quanto poi è accaduto in alcune città, in particolare a Bergamo e a Roma, è la vicenda B. E riguarda la mostruosa metastasi del calcio italiano e del mondo che ci gravita intorno: certe tifoserie organizzate che sono ricettacolo di delinquenti, la demenza di certi media (giornali, tivù, radio), le infiltrazioni criminali e politiche nelle curve, i loschi interessi economici (dal merchandising alla droga), il vuoto esistenziale e culturale di molte persone che usano il tifo violento come una droga.
luciano / idefix

Irnerio ha detto...

Essendo, il sepolcro imbiancato CASINI, un delinquente e un teppista della politica, se non altro per aver delitto con Berlusconi e pure teppistato, "questo è inaccettabile e intollerabile" pure per me.
Che abbia una volta tanto ragione?

PIERFERDI: il più grande monumento all'ipocrisia di tutti i tempi e di tutti i sistemi solari. Pussaviaaa!