mercoledì 21 gennaio 2009

LA FESTA E' FINITA.... IO? SPERIAMO CHE ME LA CAVO!

LA FESTA E’ FINITA, ORA SI FA SUL SERIO. SAPRA’ OBAMA SODDISFARE TUTTE LE ASPETTATIVE E LE SPERANZE CHE SONO STATE RIPOSTE IN LUI? CERTO LA SITUAZIONE CHE EREDITA NON E’ DELLE MIGLIORI: UN PAESE IN GUERRA SU PIU’ FRONTI, UNA RECESSIONE DALLE DIMENSIONI PLANETARIE, LE TURBOLENZE IN MEDIO ORIENTE… CI VUOLE UN FORTE DECISIONISMO E LA CAPACITA’ DI ESSERE CONCRETAMENTE REALISTI. PROPRIO IL REALISMO E’ UNA QUALITA’ CHE NON PUO’ DIRE DI AVERE IL NOSTRO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CHE, NELLA GIA’ DRAMMATICA SITUAZIONE DEL NOSTRO PAESE, NON TROVA ALLARMANTE UNA RIDUZIONE DI DUE PUNTI PERCENTUALI DEL PIL, CON TUTTO CIO’ CHE COMPORTA: POSTI DI LAVORO IN MENO, FABBRICHE CHE CHIUDONO, BANCHE SEMPRE PIU’ RESTIE A CONCEDERE PRESTITI. MA PROBABILMENTE E’ STATO FRAINTESO, ERANO ALTRE LE COSE CHE VOLEVA DIRE! E L’OPPOSIZIONE? COME AL SOLITO STA A GUARDARE, MA FORSE E’ MEGLIO DAL MOMENTO CHE L’ULTIMA INIZIATIVA PRESA E’ UN’ANALISI DELLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA CON L’UDC DI CESA, CUFFARO, MANNINO E TANTI ALTRI INDAGATI, ANCHE PER REATI GRAVISSIMI. IO? SPERIAMO CHE ME LA CAVO!

1 commento:

luciano ha detto...

Non aspettiamoci che, con la bacchetta magica, Obama risolva tutto in quattro e quattr'otto: sarebbe da illusi. Aspettiamoci però che la rotta sia diversa da quella bushiana.
un salutone